Gf vip, Sossio Aruta all'attacco di Antonio Zequila: "Meglio 'lo slippino' che 'Er mutanda'!"

Nel corso della diciottesima diretta del Grande fratello vip il primo finalista del reality, Sossio Aruta, è diventato protagonista di un'accesa discussione con Antonio Zequila

Lo scorso mercoledì 25 marzo, è stata trasmessa su Canale 5 la nuova diretta del Grande fratello vip, che ha decretato l'accesso alla finale del reality di Aristide Malnati e le eliminazioni di Fernanda Lessa e Sara Soldati. E, nelle ultime ore, il nuovo appuntamento tv in questione fa discutere anche per via di un acceso botta e risposta, registratosi tra i due "acerrimi nemici" della quarta edizione in corso dello spin-off del Gf dedicato alle celebrità. Parliamo del primo finalista del reality Mediaset, Sossio Aruta, e dell'attore Antonio Zequila. I due concorrenti del Gf vip, entrambi campani, hanno discusso a più riprese, incalzati dal conduttore Alfonso Signorini sul loro rapporto turbolento maturato tra le mura della Casa più spiata d'Italia.

Una volta presa la parola per primo, confidandosi al pubblico e a Signorini circa il suo continuo scontrarsi con Zequila, l'ex volto del trono over di Uomini e donne ha palesato di sentirsi spesso offeso dall'atteggiamento assunto nei suoi riguardi dall'attore:"Pensavo in questa esperienza di portarmi a casa un amico in più e premetto che Antonio lo consideravo un amico visto che c’è questo duello tra me e lui molto scherzoso e divertente. Ma in una confessione ho ripetuto che più volte ha cercato di sminuire la mia persona con la sua cultura, intelligenza e l’italiano. Non voglio esagerare. Ma, questo è bullismo".

E ha infierito su Zequila, accusandolo di muovere bullismo nei suoi riguardi: "Se tu tutti i giorni a uno gli fai pensare che è scemo, cretino, ignorante, è un deficiente, ci sono persone che reagiscono in un modo e altre come me, che ad un certo punto…”. Alle prima parole di Sossio, è seguito il pronto intervento di Alfonso Signorini, che ha difeso la posizione dell'ex calciatore, redarguendo Zequila:“Al pubblico da casa pare che a te piaccia metterti in cattedra”.

Di tutta risposta, dal suo canto Antonio ha chiarito la sua posizione, ribattendo a Signorini con queste parole:“Non ho mai pronunciato parola offensive. Abbiamo iniziato un discorso di gioco che è stato portato avanti da Andrea Denver e Patrick. Io non sono mai stato un leader, mai proclamato tale”. Poco dopo, però, Aruta è tornato ad attaccarlo: “Da che pulpito viene la predica, proprio tu parli? Tu che ti conoscono tutti in televisione, per quello che hai fatto.Te l’ho sempre detto puoi portare la giacca e la cravatta. Ma, non è l’abito che fa il monaco e io parlo italiano”. "Non lo fa l’abito il monaco -ha replicato con una frecciatina, ad Aruta, Zequila -, lo fa lo slippino e lui lo porta tutti i giorni”. E, visibilmente stizzito, l'ex calciatore ha ribattuto all'attore, esclamando: “Meglio 'lo slippino' che 'Er mutanda', hai capito?!?”.

A mediare tra i due "acerrimi nemici" del Gf vip 4, com'era prevedibile che accadesse, è stato il conduttore, che ha messo fine al diverbio dei due protagonisti del reality con le seguenti parole:"Vorrei dire che la discussione non si può circoscrivere ad un duello tra mutanda e slippino, vorrei un pò alzare il livello…”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.