"La mano è gravemente danneggiata". ​I timori di Morandi dopo l'ospedale

Con un post dove mostra le mani Gianni Morandi si dice positivo per il recupero, ma non non nasconde la preoccupazione per la gravità delle ustioni sulla mano destra

"La mano è gravemente danneggiata". ​I timori di Morandi dopo l'ospedale

Non sono notizie totalmente positive quelle che arrivano sullo stato di salute di Gianni Morandi, che l’11 marzo ha subito un grave incidente che gli ha procurato ustioni sul 15% del corpo. “A tutte e due le mani, alle ginocchia, un po' al gluteo, poi una bruciatura nella schiena e nell’orecchio" aveva dichiarato in una intervista. Soprattutto le mani sono risultate quelle più ustionate, tanto che il noto cantante è dovuto restare oltre un mese in ospedale per recuperare forze e sottoporsi a dolorose cure agli arti, che hanno preoccupato molto i medici.

Gianni però è un guerriero e non appena dimesso dall’ospedale, si è messo subito dato da fare per recuperare a quell’incidente che poteva costargli molto più caro di quello che per fortuna è stato. "Spingevo dentro una buca un tronco che pensavo facesse resistenza e mi sono ritrovato in mezzo alle braci con le fiamme intorno. Una cosa tremenda. Mi sono attaccato con le mani a un ramo che bruciava pur di saltare fuori da lì. Solo in questo modo ho salvato la vita e la faccia. Qualcuno mi ha guardato dal cielo, ne sono convinto”.

Un incidente che ha messo in allarme sia i fan che tutte le persone che da sempre amano Morandi. Ora però con il ritorno a casa, tutto sembra più semplice. In uno dei suoi ultimi post Gianni si è mostrato sorridente con un bicchiere di vino in mano: “Non bevevo un bicchiere di vino da un mese”, scrive nella didascalie con le mani non completamente libere dalle bende che mostrano gli evidenti segni delle ustioni.

Nonostante questa sua positività c’è però in lui anche la consapevolezza della gravità, di cui il cantante non ha fatto mistero. “Adesso dovrò affrontare la battaglia per recuperare l’uso della mano destra che è stata gravemente danneggiata, ci vorrà molto tempo, spero di farcela”. Un augurio condiviso da tutti i suoi seguaci ma anche da tanti suoi colleghi come Nek (anche lui reduce da un grave incidente alla mano ndr), Emma Marrone e Lorenzo Jovanotti, Carlo Conti e Cesare Cremonini che sui social hanno fatto sentire la loro vicinanza, con parole di grande conforto.

Commenti