Heather Parisi: "Hong Kong ha il record del minor numero di casi per le misure di prevenzione"

Attraverso un nuovo post condiviso con il web su Instagram, Heather Parisi ha invitato gli utenti ad una riflessione sull'importanza delle misure preventive del coronavirus adottate a Hong Kong

Heather Parisi: "Hong Kong ha il record del minor numero di casi per le misure di prevenzione"

La pandemia di coronavirus continua a segnare contagi e vittime in tutto il mondo. In Italia ha registrato 175.925 casi positivi di contagio e 23.227 morti, secondo il relativo bollettino fornito dalla Protezione civile e aggiornato al 18 aprile. Globalmente i casi di coronavirus sono almeno 2.259.317 stando ai dati riportati dall'ultimo bollettino della Johns Hopkins University aggiornato sempre al 18 aprile, che in particolare evidenzia il significativo aumento delle morti il cui numero è salito ad un totale di 154.694 a livello globale. E, tra i personaggi famosi, c'è chi ha deciso di condividere con il web dei post volti alla sensibilizzazione generale sull'importanza della prevenzione del Covid-19, tra cui Heather Parisi. Che, riattivatasi sul suo profilo ufficiale Instagram, ha pubblicato un suo nuovo scatto, a corredo del quale ha rilasciato un messaggio in cui prova a spiegare agli utenti i motivi per i quali Hong Kong detenga insieme a Taiwan il record per il minor numero di contagi e vittime provocati dal patogeno.

"Dall’inizio della pandemia sino ad oggi a Hong Kong si contano in totale 1,017 casi e 4 decessi di COVID-19- si legge nella descrizione del nuovo post della showgirl statunitense naturalizzata italiana-. Oggi c’è stato 1 solo caso ed è il quinto giorno consecutivo in cui siamo in cifra unica (al di sotto dei 10)".

Nel suo messaggio ha poi tenuto ad evidenziare le misure di contenimento - tra cui la chiusura degli aeroporti ai voli internazionali da e per l'estero e la limitazione degli arrivi sul territorio ai soli residenti - adottate nella città-Stato in cui risiede per la prevenzione dell'ulteriore diffusione del patogeno: "Tutti i casi registrati nelle ultime settimane sono riferibili a persone che sono rientrate dall’estero. In tempi normali l’aeroporto di Hong Kong accoglie più di 200,000 passeggeri al giorno. Oggi, ai tempi del COVID-19, solo 400 passeggeri sono ammessi. È consentito l’arrivo solo di cittadini residenti a Hong Kong e non sono ammessi nemmeno i passeggeri in transito".

E ha proseguito riferendosi al monitoraggio dei contagi: "All’arrivo si è accompagnati nel complesso dell’Asia Expo, quello destinato ai concerti e alle manifestazioni pubbliche. Qui viene effettuato il tampone e bisogna attendere l’esito fino a 12 ore. Se si è negativi, si può andare a casa con l’obbligo dei 14 giorni di quarantena al proprio domicilio, se si è positivi si è accompagnati all’ospedale. Sono stata presa in giro in passato per aver difeso l’uso della maschera che a Hong Kong abbiamo indossato su base volontaria, fin da subito".

A conclusione del suo messaggio rivolto al web, infine, l'ex giudice speciale di Amici di Maria De Filippi ha invitato tutti alla riflessione sul fatto che in determinati Paesi nel mondo l'adozione di alcune misure di prevenzione ha evitato la messa in atto del lockdown:"Credo che si sia dimostrata, assieme ad altri provvedimenti adottati dalle autorità di Hong Kong, una scelta determinante e non capirò mai perché in altri Paesi ci sia stata tanta avversione. Pochi ne parlano, ma Hong Kong assieme a Taiwan, è tra i Paesi con il più basso numero di morti, il più basso numero di morti per milione di abitanti e il più basso numero di contagi per milione di abitanti, senza aver mai praticato il lockdown o la chiusura delle attività. Come Taiwan, Nuova Zelanda e Finlandia, tutti Paesi con numeri bassi, sono governati da una donna. Vorrà dire qualcosa? State al sicuro e non abbassate mai la guardia".

Dall’inizio della pandemia sino ad oggi, a Hong Kong si contano in totale 1,017 casi & 4 decessi di COVID-19. Oggi c’è stato 1 solo caso ed è il quinto giorno consecutivo in cui siamo in cifra unica (al di sotto dei 10). Tutti i casi registrati nelle ultime settimane sono riferibili a persone che sono rientrate dall’estero. In tempi normali l’aeroporto di Hong Kong accoglie più di 200,000 passeggeri al giorno. Oggi, ai tempi del COVID-19, solo 400 passeggeri sono ammessi. È consentito l’arrivo solo di cittadini residenti a Hong Kong e non sono ammessi nemmeno i passeggeri in transito. All’arrivo si è accompagnati nel complesso dell’Asia Expo, quello destinato ai concerti e alle manifestazioni pubbliche. Qui viene effettuato il tampone e bisogna attendere l’esito financo a 12 ore. Se si è negativi, si può andare a casa con l’obbligo dei 14 giorni di quarantena al proprio domicilio, se si è positivi si è accompagnati all’ospedale. Sono stata presa in giro in passato per aver difeso l’uso della maschera che a Hong Kong abbiamo indossato su base volontaria, fin da subito. Credo che si sia dimostrata, assieme ad altri provvedimenti adottati dalle autorità di Hong Kong, una scelta determinante e non capirò mai perché in altri paesi ci sia stata tanta avversione. Pochi ne parlano, ma Hong Kong assieme a Taiwan, è tra i paesi con il più basso numero di morti, il più basso numero di morti per milione di abitanti e il più basso numero di contagi per milione di abitanti, senza aver mai praticato il Lockdown o la chiusura delle attività. Come Taiwan, Nuova Zelanda e Finlandia, tutti paesi con numeri bassi, è governata da una donna. Vorrà dire qualcosa? State al sicuro e non abbassate mai la guardia Stay Safe & do not lower your guard. in data:

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti