Iker Casillas in ospedale, la moglie Sara corre da lui

L'amore è la più potente delle medicine: lo sa bene Sara Carbonero, moglie di Iker Casillas, immediatamente corsa al suo capezzale dopo la notizia dell'infarto in allenamento

Grande spavento per Iker Casillas, il grande portiere spagnolo colto da malore mentre si allenava con la sua squadra. La notizia ha immediatamente fatto il giro del mondo e messo in allarme i milioni di appassionati che hanno temuto il peggio per la sua salute. Il campione, per lungo tempo considerato come l'erede di Gianluigi Buffon, è stato ricoverato d'urgenza in un ospedale di Oporto dove è stato immediatamente sottoposto a un trattamento d'emergenza per un infarto al miocardio.

Dopo i primi momenti di paura, il calciatore è stato dichiarato fuori pericolo ed è stato lui stesso a lasciare un messaggio su Twitter per i suoi fan rassicurandoli sul suo stato di salute. Tra i medici in queste ore c'è cauto ottimismo sui tempi di ripresa e sulla possibilità di tornare in campo a breve. Intanto Iker Casillas si gode la convalescenza in ospedale accudito e coccolato da sua moglie, che è corsa immediatamente al suo capezzale. La bella Sara Carbonero è stata prontamente avvertita della situazione e si è precipitata per ricoprirlo con il suo amore. Per dare ulteriore tranquillità ai tanti seguaci della coppia e appassionati di calcio, la giornalista spagnola ha condiviso nelle sue storie di Instagram due immagini in ospedale con suo marito. Le loro mani sono strette e una presa salda, da cui traspare tutto l'amore e la forza di questa coppia. Sara Carbonero ha lasciato anche un messaggio molto bello e tenero: “Fortunatamente tutto è passato. Grazie mille a tutti per l'affetto. Come mi ha detto una cara amica, la vita a volte ha una strana maniera per festeggiare ogni suo battito.” A Iker Casillas sono arrivati anche tantissimi messaggi da parte dei suoi colleghi, che sui social hanno immediatamente espresso la loro vicinanza al campione spagnolo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.