Cultura e Spettacoli

Il terribile incidente di Nicole Kidman

Con una lavorazione piena di problemi Invasion ha rischiato di essere una pellicola fatale per i suoi protagonisti, compresa Nicole Kidman

Invasion, dietro le quinte del terribile incidente di Nicole Kidman

Invasion è il film che andrà in onda questa sera alle 20.59 su 20 Mediaset. Si tratta del remake del 2007 del cult della fantascienza L'invasione degli ultracorpi, a sua volta tratto dal romanzo omonimo di Jack Finney. Diretto da Oliver Hirschbiegel e da James McTeigue, Invasion vede come protagonisti i due divi di Hollywood Nicole Kidman e Daniel Craig, che durante la lavorazione sono andati incontro ad alcuni problemi che hanno messo a rischio la loro stessa vita.

Invasion, la trama

Quando una navicella spaziale attraversa l'atmosfera e si schianta sul suolo terrestre nessuno può immaginare le terribili conseguenze in arrivo. Infatti all'interno del velivolo spaziale e di tutti i detriti sparsi in varie parti del mondo viene rinvenuta una forma di vita aliena. La scoperta porta con sé una terribile consapevolezza: chiunque sia stato esposto all'organismo extraterrestre si trova privato della propria capacità di provare emozioni. La situazione peggiora quando il medico a capo delle indagini sullo shuttle sviluppa questa strana malattia e comincia ad aggiungere spore aliene nei vaccini contro l'influenza destinati al popolo americano, per poter così allargare a macchia d'olio l'epidemia.

Ben presto Carol Bennell (Nicole Kidman), ex moglie del medico infetto, si rende conto che c'è qualcosa che non va: non solo in suo marito, ma anche in tutti i pazienti che è chiamata a curare in qualità di psichiatra. Tutti sono freddi, indifferenti, come se non avessero più interesse per niente e per nessuno. Grazie all'aiuto del medico Ben Driscoll (Daniel Craig) e del biologo Galeano (Jeffrey Wright), Carol riesce a capire che dietro gli strani comportamenti delle persone a lei vicine c'è una pandemia aliena, che attacca il cervello degli esseri umani durante il sonno. La scoperta della malattia, però, porta la protagonista ad affrontare un pericolo ancora più grande: suo figlio Oliver sembra essere l'unico a essere immune al contagio e per questo diventa un bersaglio per tutti gli "invasati". Sarà compito della donna cercare di salvarlo a ogni costo.

Gli incidenti e i problemi sul set

Prima di arrivare in sala - dove fu accolto in modo tiepido dalla critica - Invasion dovette affrontare una lavorazione non proprio idilliaca. Come racconta il sito dell'Internet Movie Data Base, le riprese di Invasion si conclusero all'inizio del 2006. Il motivo per cui impiegò più di un anno ad arrivare al cinema fu che lo studio non era soddisfatto del montaggio finale di Oliver Hirschbiegel e chiese di fare delle nuove riprese e rigirare alcune scene. Così vennero chiamate Lilly e Lana Wachowski per scrivere la sceneggiatura e il regista James McTeigue per mettersi alla guida delle nuove scene. In questo modo Invasion aveva rimesso insieme il team che aveva avuto tanto successo con il film V per vendetta: anche in quel caso la trama ruotava intorno a un virus e a un'epidemia. Ma la lavorazione del set fu anche funestata dalla presenza di incidenti che avrebbero potuto avere conseguenze gravi per i protagonisti.

IMDB ricorda quando, durante le riprese all'ambasciata cilena di Washington, Nicole Kidman e Daniel Craig erano alla guida di un SUV bianco, che dovevano fermare proprio davanti l'ingresso. La macchina venne effettivamente posteggiata davanti l'entrata dell'edificio, per permettere a un valletto di parcheggiarla. Nicole Kidman, però, si dimenticò di inserire il freno a mano e appena scese dall'auto questa cominciò a scivolare indietro, lungo la collina su cui sorge l'ambasciata. A quel punto Daniel Craig saltò in macchina, salendo dalla parte del passeggero, riuscendo a riprendere possesso del SUV in tempo per farlo schiantare contro una delle transenne del parcheggio adiacente l'ambasciata: in questo modo l'attore evitò che l'incidente si tramutasse in una tragedia in termini di vite umane.

Più tardi, durante la lavorazione, Nicole Kidman venne coinvolta in un incidente stradale, mentre si trovava in una macchina montata su un rimorchio. Sempre IMDB racconta come, durante una scena di stunt a Los Angeles, il rimorchio prese una curva troppo stretta ad alta velocità, finendo con lo slittare sul selciato reso umido dalla pioggia. Questo fece sì che il rimorchio andasse a sbattere contro un camion, bloccando il traffico. Il risultato fu che molti stuntman rimasero gravemente feriti nell'incidente e anche Nicole Kidman venne trasportata d'urgenza in ospedale. Alla fine, però, si trattò solo di una forma precauzionale. L'attrice non aveva riportato ferite gravi e fu in grado di tornare sul set già il giorno successivo.

Commenti