L’intervista a Harry e Meghan in onda anche con Filippo in ospedale

Il Mirror rivela che la CBS avrebbe rifiutato di rimandare la messa in onda dell'intervista a Oprah, nonostante le condizioni di salute del principe Filippo

L’intervista a Harry e Meghan in onda anche con Filippo in ospedale

L’intervista a Oprah Winfrey si sta già trasformando in un boomerang per Harry e Meghan. Lo scorso 1 marzo hanno fatto il giro del web e dei tabloid le due clip da trenta secondi con le anticipazioni dell’intervista. Frammenti in cui il principe Harry parla del suo addio alla Regina, causato dal timore che la storia di Lady Diana, in particolare il suo controverso rapporto con i paparazzi e le continue tensioni con la royal family, possa ripetersi nella vita di Meghan Markle.

Pochi secondi di intervista che non promettono nulla di buono e arrivano nel momento meno indicato possibile. Sempre lo scorso 1 marzo, infatti, il principe Filippo è stato trasferito in ambulanza dal King Edward VII’s Hospital al St.Bartholomew’s. Un viaggio brevissimo, di appena cinque chilometri nel centro d’eccellenza londinese specializzato nella cura di malattie cardiovascolari.

Il duca di Edimburgo dovrà rimanervi almeno una settimana e sottoporsi a ulteriori accertamenti per una “condizione preesistente”, fa sapere Buckingham Palace. Sembra non vi sia nulla da temere per il principe Filippo, ma comunque si tratta di una situazione da tenere d’occhio, vista anche l’età importante del marito di Sua Maestà. Proprio per questo, come segno di rispetto a Filippo e alle sue condizioni di salute evidentemente non ottimali, esperti reali e sudditi hanno pensato che l’intervista di Harry e Meghan a Oprah Winfrey sarebbe stata rimandata.

Neanche per sogno. La CBS è di tutt’altro avviso e, come ci informa il Mirror, ha comunicato che il programma andrà in onda nel giorno e nell’orario stabiliti, ovvero il marzo prossimo, a dispetto delle condizioni di salute del duca di Edimburgo. Questa notizia può diventare un enorme problema. Una fonte dell’emittente ha dichiarato: “La CBS ha speso milioni di dollari in pubblicità per l’intervista, ma i dirigenti sono consapevoli della salute precaria del duca”. Tuttavia, qualora la situazione del principe Filippo peggiorasse e l’intervista a Harry e Meghan venisse comunque diffusa, si innescherebbe una “bomba diplomatica”, generata da un comportamento “grossolanamente insensibile, assolutamente irrispettoso”, ritiene ancora l’insider.

Non c’è da scherzare, insomma. Non sappiamo se Harry e Meghan abbiano chiesto a Oprah Winfrey e alla CBS di rimandare l’intervista, ma sembra che i funzionari di corte stiano ancora lavorando per cercare di ottenere un rinvio, nonostante il parere contrario della CBS. Una situazione caotica. Gli esperti reali sono già sul piede di guerra. Al Sun Penny Junor ha affermato: “È il momento peggiore per dire ‘poveri noi’”, riferendosi alla piega che la conversazione tra i Sussex e la Winfrey parrebbe aver preso, almeno stando ai trailer.

Un insider di corte si chiede: “Perché lo stanno facendo?”. Un’altra fonte sostiene che la royal family sia “inorridita” all’idea dell’intervista. La CBS, inoltre, ha fatto sapere che la conversazione di Harry e Meghan con Oprah non durerà 90 minuti, come riportato all’inizio, bensì due ore. I tabloid hanno già paragonato l’intervista dei duchi di Sussex a quella di Lady Diana nel 1995. Vedremo cosa accadrà, se davvero ci saranno termini di paragone. Per il momento la faccenda si mette piuttosto male.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...