Polemiche per l'acqua firmata da Chiara Ferragni: costa 8 euro a bottiglia

Chiara Ferragni finisce nell'occhio del ciclone dopo aver dato il suo nome a una serie limitata di bottiglie d'acqua della francese Evian dal costo di 8 euro ciascuna

Una bottiglia d'acqua 8 euro. Possibile? Sì, se a sponsorizzarla è Chiara Ferragni. La fashion blogger italiana, sposata di recente con il cantante Fedez, è finita nell'occhio del ciclone mediatico per aver dato il suo nome a una serie limitata di bottiglie d'acqua della francese Evian.

Il prezzo si abbassa a 6 euro se si acquista on line da 12 boottiglie d'acqua a 72,50 euro. Sul sito www.acquedilusso.it si legge: "Dieci anni dopo la sua collaborazione con Christian Lacroix, la prima di una serie che vede il nome Evian® associato ai designer più illustri ogni anno, l'annata del 2017 segna l'inizio di una nuova era per la famosa edizione limitata. Nella sua ultima versione ha uno sguardo originale, rinfrescante, imbevuto dell’ inseparabile allegria del marchio Chiara Ferragni". Ma le polemiche sul web sono divampate ora tra chi grida allo "scandalo" ricordando che in molte parti del mondo c'è chi muore di sete. Altri, invece, ricordano che "con o senza Chiara Ferragni" l'acqua Evian ha sempre avuto un costo molto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

celuk

Mar, 09/10/2018 - 10:50

se uno è scemo….

Beaufou

Mar, 09/10/2018 - 10:52

Dimostrazione pratica che la madre degli idioti è sempre incinta. Ahahah.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 09/10/2018 - 10:53

Ogni giorno nascono polli..beati chi gli tira i ..colli!!!XD

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 09/10/2018 - 10:57

Comunque l'acqua Martina costa 14 cent. a litro!XD

Ritratto di CINESENERO

CINESENERO

Mar, 09/10/2018 - 10:57

la beve soltanto uno col cervello disidratato

ghorio

Mar, 09/10/2018 - 11:02

Ma quando s'inizia a ignorare la Ferragni? Certo che il livello culturale italico è pari allo zero.

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 09/10/2018 - 11:06

Se c'è qualche fesso che se la compra, ha tutta la mia ammirazione...

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 09/10/2018 - 11:10

scusate, ma il "problema" sono le bottiglie a TOT COSTo o gli EBETI che le comprano ?????? fatemi capire..... ?

morello

Mar, 09/10/2018 - 11:10

Cari futuri percettori del reddito di cittadinanza ,fatevene una ragione, sarà inserita nell'elenco delle spese immorali.

Lucmar

Mar, 09/10/2018 - 11:16

Tutta la vita rigorosamente acqua di rubinetto, anche quando mi invitano fuori.

tonipier

Mar, 09/10/2018 - 11:18

" L'IGNORANZA PREVALE.. AVETE VALUTATI QUESTI CANTASTORIE CIARLATANI IN DIVI... PORTANDOLI- DALLE STALLE ALLE STELLE"

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 09/10/2018 - 11:56

i furbi hanno sempre campato sulle spalle dei fessi... non crediate che i furbi sono ferragni e fedez, loro due sono soltanto dei numeri, dietro c' è ben altro! comunque il mondo è zeppo di nullità che per vivere hanno bisogno di questa gente o altri come belen, moric, corona, l'isola dei famosi, amici, la d'urso e sciacquette e sciacquanti vari che si arricchiscono sulle spalle di chi non è dotato di cervello autonomo!

jaguar

Mar, 09/10/2018 - 13:03

Il problema sono gli idioti che la comprano.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 09/10/2018 - 13:05

il mondo è pieno di polli che la compreranno

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 09/10/2018 - 13:12

98NARE:già io avrei scritto un'articolo su su quelli che la comperano....Questo però la dice lunga,sul perchè l'Italia,sia messa come è messa!@ghorio:già me la trovo,sempre da un pò di tempo,sul "Giornale"....Ma chi è costei?

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 09/10/2018 - 13:13

Se io fossi Claudia Ferragni, l'avrei venduta vuota, come estremo insulto al vuoto intellettuale dei fessi che la comprano.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 09/10/2018 - 13:23

Onefirsttwo dice : L'acqua Chiara Ferragni non è acqua , ma è l'acqua STOP L'acqua Chiara Ferragni rivitalizza e , bevuta con regolarità , allunga la vita STOP Da subito blocca l'invecchiamento e, dopo un mese , in assenza di patologie , ha inizio il ringiovanimento STOP Tuttavia , il ringiovanimento è solo di qualche anno e varia da individuo a individuo STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

mariod6

Mar, 09/10/2018 - 13:31

@ giovinap - Sono seriamente preoccupato, mi rendo conto di essere molto spesso d'accordo con Lei, pur essendo fieramente padano.

Ritratto di Duceforever

Duceforever

Mar, 09/10/2018 - 14:06

E’ un dettaglio poco conosciuto, come tanti relativi al coinvolgimento italiano al programma ISS, ma pochi sanno che da Torino, oltre a provenire più del 50% dei moduli pressurizzati della parte internazionale della ISS, arriva anche tutta l’acqua che gli astronauti, Russi, Americani e di tutti i Paesi coinvolti, bevono e consumano a bordo della ISS. E’ infatti dall’inizio del programma della ISS che tutta l’acqua inviata, sia dalla NASA che dall’Agenzia Russa sulla ISS, proviene da Torino ed è fornita dall’azienda del capoluogo Piemontese che gestisce la fornitura pubblica.

Ritratto di Duceforever

Duceforever

Mar, 09/10/2018 - 14:06

E se l’acqua non è sempre la stessa acqua nel mondo, nemmeno a Torino l’acqua è semplicemente acqua. Le due più grandi agenzie coinvolte nel programma hanno infatti negli anni effettuato scelte radicalmente diverse per i propri astronauti sulla ISS. Mentre l’Agenzia Russa invia in orbita l’acqua della Centrale Regina Margherita, prelevata dai pozzi di Corso Marche, la NASA utilizza l’acqua che sgorga da Pian della Mussa e raccolta nella Centrale di Venaria. Nel complesso, a partire dal 2008 sono stati prodotti per le forniture spaziali circa 12 mila litri di acqua “made in Torino”.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 09/10/2018 - 14:07

Pajasu75, 1000 PUNTI alla grandissima IDEA, ne avrebbe vendute a migliaia, come i MONA che sono in strada ogni giorno.

GUARDACOMEDONDOLI

Mar, 09/10/2018 - 14:29

quoto: se uno è scemo non comprate, rectius, non compriamo questa acqua Tanto non diventeremo come la ferragni. Non c'entra l'acqua... Ma non era la madre degli imbecilli che era sempre incinta ?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 09/10/2018 - 14:50

---non c'è niente di strano in tutto questo--su questo articolo di giornale si potrebbe fare una tesi di laurea--è proprio l'abc dell'economia--una azienda fa un prodotto buono cattivo o inutile che sia ed ha un imperativo categorico --vendere---e quanto più il prezzo del prodotto è maggiorato rispetto al costo delle materie prime e della manodopera--tanto più l'azienda incassa--la pubblicità poi a questo serve --a farci digerire l'inganno come opportunità--sono sicuro che molti di voi commentatori siete in possesso di un iphone o un samsung da 1000 cucuzze almeno -come vostra protesi multimediale che vi portate sempre appresso--con dati tecnici alla mano potrei dimostrarvi che esistono smartphone di marche meno blasonate che a 200 euri hanno le stese prestazioni dei vostri device--anche voi dunque avete comprato la vostra evian in maniera inconsapevole-

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 09/10/2018 - 15:06

mariod6, come si fa a non essere in accordo con la verità? (ha visto che modestia?)

ex d.c.

Mar, 09/10/2018 - 15:26

Nessuno è obbligato ad acquistarla. Protestiamo invece per l'acqua dei rubinetti che dobbiamo utilizzare tutti ed ha un costo esoso

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mar, 09/10/2018 - 15:50

@elkid... dunque, premetto che condivido quello che asserisci, ma aggiungo che dipende sempre dal livello dell'altra metà del commercio. Te parli della offerta, io della domanda. E mi spiego meglio. Per l'acqua, vivendo a Roma, io e mia moglie ci rechiamo presso una delle tante sorgenti e paghiamo l'acqua 0,08 Euro/litro, Per lo smartphone abbiamo un modello da 87 Euro io e uno da 130 Euro mia moglie. La mia auto è una signorina di 18 anni che va non bene ma benissimo e così pure mia moglie con la sua Agila di 12 anni. Questo non significa che non ci devono stare i modelli di punta, ma quanto è fesso uno che bivacca davanti ad uno store per accattarsi l'ultimo strillo? Finché ci saranno questi bamba, è sacrosanto che ci sia uno che si vende una boccia d'acqua a 7 Euro, anzi troppo poco.

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Mar, 09/10/2018 - 15:56

il prezzo non dipende dalla Ferragni, ma dalla legge del mercato. Finchè ci saranno gli idioti disposti a pagare 8 euro per una bottiglia di acqua, che sia perchè la firmi la Ferragni o che la sponsorizzi la Cristofanetti in orbita attorno alla terra, il risultato non cambia. Il giorno in cui si abbasserà la domanda, calerà il prezzo. Queste bottiglie sono da collezione... per completare la raccolta ed essere dichiarati Veri Idioti.

gneo58

Mar, 09/10/2018 - 16:31

onefirsttwo, ti sei incontrato con elkid per uno scambio di "canne" ?

dagoleo

Mar, 09/10/2018 - 17:05

Poteva metterla sia ad 8oo euro che ad 8 centesimi. Sicuramente non la compro.

Popi46

Mar, 09/10/2018 - 17:06

Scusate,ma perché sprecare fiato per polemizzare? Basta non comprarla, se poi uno la compera saranno affari suoi, siamo o non in un paese libero?

rokko

Mar, 09/10/2018 - 17:36

Ma qual è il problema ? Se uno la vuole se la compra, se uno non la vuole non la compra ! Facile, no ?

Divoll

Mar, 09/10/2018 - 17:59

Che kaiser sarebbe una "fashion blogger"???

emigratoinfelix

Mar, 09/10/2018 - 18:07

l'egolatria e l'avidita' di questa sciacquetta da 4 soldi sono pari alla stupidita' di quelle ditte che le danno da mangiare;acqua a 8 euro?osceno...

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 09/10/2018 - 18:24

Cosa c'è di strano? Vorrei ricordare che, nel 1961, Piero Manzoni (considerato un artista) ha prodotto 90 scatolette numerate e firmate con l'etichetta "Mxxxa d'artista" con un contenuto dichiarato di 30g, messe in vendita al prezzo di 30g di oro. Tale "scatolame" è finito in numerosi musei e pare che, ad una recente asta, un esemplare sia stato battuto ad oltre 200 mila euro. Pensate che valutazione potrebbero avere queste bottiglie se, anziché il marchio "Evian", avessero la scritta "Pipì di Chiara Ferragni"!

cecco61

Mar, 09/10/2018 - 18:38

@ Elkid: una tantum, pienamente d'accordo con lei. Si aggiunga che, essendo una serie limitata, nel mondo del collezionismo potrebbe un domani avere un valore molto maggiore mentre l'Iphone o il Samsung da 1000 cucuzze valgono praticamente zero nel giro di pochi mesi.

Gianca59

Mar, 09/10/2018 - 18:56

E allora ? Se la Evlan ha messo sul mercato il prodotto vuol dire che ci vede un affare e quindi ha fatto bene. Tutto il resto è chiacchiera.