Ligabue rompe il silenzio: "Il bacio gay? Non sono io, se inizio a fumare ve lo dico"

Mentre sul web continua la caccia al protagonista dello scatto misterioso di Dagospia, il cantante ha detto la sua a margine della presentazione del suo ultimo libro respingendo ogni insinuazione

Ligabue rompe il silenzio: "Il bacio gay? Non sono io, se inizio a fumare ve lo dico"

Il mistero di Dagospia continua a rimanere tale. La foto pubblicata dal portale - che mostrava un misterioso cantante baciarsi con un altro uomo - continua a far discutere sui social network, ma intanto uno dei cantanti tirati in ballo dal popolo del web ha rotto il silenzio. Luciano Ligabue è intervenuto per mettere a tacere le voci sul suo conto a margine di un evento a Correggio.

L'immagine del bacio gay pubblicata sul popolare portale ha scatenato una vera e propria caccia alle streghe sul web. Chiunque ha detto la sua sulla possibile identità del cantante misterioso pizzicato dai paparazzi mentre bacia un uomo alla Stazione Centrale di Milano. Gli indizi forniti dallo scatto (un anello, il colore dei capelli e i bracciali) avevano fatto pensare agli internauti che si potesse trattare di Nek, Francesco Gabbani e addirittura Luciano Ligabue. E mentre gli altri hanno preferito tacere sulla vicenda, Ligabue ha parlato per la prima volta dei fatti a margine della presentazione del suo ultimo libro.

"Massimo se comincio a fumare ti avviso prima", ha scherzato sul palco del Teatro Asioli di Correggio Luciano Ligabue insieme a Massimo Cotto, coautore del libro "E' andata così". Il rocker emiliano e il giornalista si sono lanciati in una gag che ha riportato l'attenzione sulla tanto chiacchierata fotografia pubblicata da Dagospia. In molti su Twitter, infatti, avevano associato per abbigliamento, dettagli e capigliatura quello scatto a Ligabue, ma a "stonare" in quell'immagine era proprio quella sigaretta, decisamente lontana dallo stile di vita del rocker. Un dettaglio che non è sfuggito ai suoi fan e sostenitori e sul quale è tornato anche il cantante. A quel punto Cotto si è rivolto esplicitamente al cantante: "Quindi non sei tu quello nella foto?", lasciando a Ligabue la tanto attesa replica: "No, non sono io, se comincio a fumare ti avviso prima".

Nessun coming out a sorpresa dunque per il cantante di "Piccola stella senza cielo", ma l'occasione per tornare a parlare di credibilità e immagine personale, la stessa che lui ha messo nel suo ultimo libro in cui - insieme a Massimo Cotto - ha ripercorso trent'anni della sua carriera musicale tra dischi, concerti, successi, momenti difficili e aneddoti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti