Il linguaggio del corpo di Kate e Meghan durante il Commonwealth Day

Da mesi i giornali fanno supposizioni sul rapporto tra Kate e Meghan e un esperto di linguaggio del corpo ha analizzato i comportamenti delle due cognate durante il Commonwealth Day per cercare di capire qualcosa in più sulla loro presunta rivalità

Da settimane si rincorrono le voci sullo stato dei rapporti tra William e Harry e tra Kate e Meghan. I fratelli hanno preso da tempo strade diverse e il principe William ha ammesso di non poter più proteggere il principe Harry, ormai adulto e libero di prendere le sue decisioni. Nonostante questo sembra che i figli di Lady Diana stiano cercando di recuperare pian piano la loro intesa. Per quel che riguarda Kate e Meghan, invece, non vi è alcuna certezza. Forse non esiste una vera e propria rivalità, ma il legame tra le due non si sarebbe mai rafforzato e c’è la concreta possibilità che non sia mai neanche nato davvero.

L’impressione, seppur non suffragata da prove, sembrerebbe suggerire che Kate e Meghan non siano mai riuscite a costruire un’amicizia. Il Commonwealth Day, ultimo impegno ufficiale dei Sussex, poteva essere il momento ideale per tentare di capire qualcosa in più delle relazioni tra le due donne più in vista della royal family. Per questo motivo ogni loro movimento e atteggiamento è stato scrutato dall’esperta di linguaggio del corpo Bianca Cobb. In particolare ha fatto molto rumore il momento in cui Harry e Meghan hanno salutato con entusiasmo i cognati, benché il duca di Sussex avesse un’espressione piuttosto inquieta. A questo proposito l'altra famosa studiosa di comunicazione Judi James ha rivelato al Daily Mail che la "tensiore di Harry era palpabile".

Stando ai video della cerimonia William avrebbe risposto con un semplice "Ciao" rivolto al fratello, mentre Kate Middleton avrebbe optato per un silenzio eloquente, evitando il contatto visivo con Harry e Meghan. A tal proposito la Cobb dichiara a Cosmopolitan US: “Kate non ha guardato nella direzione di Harry e Meghan e si è girata piuttosto verso Sophie, contessa di Wessex, seduta direttamente dietro di lei. Quando poi si è seduta, la sua faccia era praticamente inespressiva” e aggiunge: “Kate avrebbe potuto fare almeno un sorriso o un piccolo cenno nonostante l’occasione informale”.

Forse la duchessa di Cambridge potrebbe essersi sentita a disagio. Del resto fotografi e sudditi aspettavano da giorni questo evento anche per osservare le interazioni tra Kate e Meghan, oltre che il comportamento dei rispettivi mariti. C’è stata una polemica persino riguardo al fatto che i Sussex fossero seduti dietro ai Cambridge. Ancora una volta valgono le regole gerarchiche della royal family, proprio come accade per i posti sul balcone di Buckingham Palace. In occasioni come il Commonwealth Day tanto l’ingresso in chiesa, quanto i posti a sedere dipendono semplicemente dall’ordine della linea di successione.

In questo senso nessuno sgarbo è stato fatto a Harry e Meghan. Non dimentichiamo, poi, che il principe non ha perso i titoli e nemmeno il suo sesto posto nella dinastia Windsor. Proprio per questo motivo è ancora tenuto a rispettare le tradizioni. Si è discusso anche sul fatto che quest’anno sia i Cambridge che i Sussex siano entrati separatamente a Westminster. Forse la regina Elisabetta ha voluto evitare che il corteo in modo da non evidenziare l’assenza del principe Andrea, ritiratosi a vita privata dopo lo scandalo Epstein. Non è del tutto esclusa neanche l’ipotesi più provocatoria, cioè che la sovrana abbia voluto dimostrare a Harry e a sua moglie che il loro tempo nella royal family sta per scadere.

Elisabetta II avrebbe perdonato il nipote, chiarendo che per lui e la sua famiglia le porte del palazzo sono sempre aperte, ma questo non vuol dire che gli permetta ancora di infrangere le regole. Il Westminster Service avrebbe portato di nuovo alla luce anche la presunta e tanto discussa inimicizia tra Kate e Meghan. Se dovessimo basarci solo sui filmati della cerimonia, dovremmo concludere che tra le duchesse proprio non corre buon sangue. Tuttavia non è escluso che il futuro smentisca l’opinione comune e che Kate e Meghan riescano a trovare, paradossalmente, un punto d’incontro stando a migliaia di chilometri di distanza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.