Lory Del Santo: "Lasciateci liberi o impazziremo. Non mi faccio vedere perché ho la ricrescita"

In un intervento a La Zanzara di Radio 24, Lory Del Santo dice la sua sull'emergenza coronavirus: "Dopo così tanto tempo lasciateci liberi altrimenti avremo bisogno di nuovi ospedali per le malattie mentali, si impazzisce"

Lory Del Santo: "Lasciateci liberi o impazziremo. Non mi faccio vedere perché ho la ricrescita"

In un intervento telefonico durante la trasmissione La Zanzara di Radio 24, Lory Del Santo ha parlato del periodo di isolamento per l'emergenza coronavirus e si è mostrata più che scettica sul persistere della quarantena.

La showgirl sostiene di non aver sofferto troppo per le misure imposte finora dalle autorità sanitarie e politiche ma è convinta che adesso la misura sia colma: "Sono una solitaria, non uscirei mai, ma dopo così tanto tempo lasciateci liberi, mollateci". Lory Del Santo analizza quelle che - a suo avviso - saranno le conseguenze di questa quarantena: "Andrà a finire che dovranno costruire nuovi ospedali per le malattie mentali". "Si impazzisce, si diventa tipo dei randagi", sentenzia l'ex diva del Drive In.

La donna si fa anche portatrice di un dubbio che potrebbe aver sfiorato molti: "Se tutti sono stati a casa, come possono esserci stati nuovi contagi? Sembra una follia". Ma Lory Del Santo è un fiume in piena ed è convinta che sia necessario dire basta alla reclusione: "Adesso è ora di liberare gli argini".

"Chi prenderà precauzioni sopravviverà, per gli altri problemi loro. Ci sono persone responsabili ed è giusto che riescano a sopravvivere", aggiunge la showgirl, con un caustico riferimento ad una nuova forma di darwinismo sociale. Lory Del Santo si mostra più preoccupata per come sarà il mondo dopo la pandemia che per la malattia stessa: "Altri mesi così e si entrerà in guerra. La soluzione non è uccidere l’economia. Se lo stato fallisce ci sarà una ecatombe di morti".

Oltre a quella sulle sorti dell'umanità, Lory Del Santo percepisce anche una inquietudine ben più terrena: "Ho la ricrescita. Se qualcuno mi chiede video e dirette dico di no". "Me le hanno proposte col cappello, ma ho rifiutato", sottolinea categorica.

Nessuna lamentela invece per l'ambiente in cui sta passando la quarantena. L'abitazione di Lory Del Santo è molto spaziosa e questo aiuta anche a smorzare gli eventuali contrasti che possono nascere col fidanzato Marco Cucolo: "La casa è abbastanza grande, non ci vediamo quasi mai. Abbiamo bagni separati, se c’è un litigio, in casi eccezionali, dormiamo in camere separate. In questo periodo due volte ha dormito da solo".

Se Lory si mostra abbastanza serena, ad essere davvero sconvolto è proprio Marco: "Ha paura di uscire. Da fine febbraio non esce di casa, io vado a fare la spesa. Lui ha fatto arrivare il collirio col delivery, eppure la farmacia è di fronte casa. Non è mai uscito, solo una volta per comprare una PlayStation". "Ora lo sto facendo morire di fame", chiosa sarcastica la Del Santo.