Lupita Nyong’o accusa Grazia: "E i miei capelli dove sono?"

L'attrice premio Oscar accusa la rivista britannica dopo la sua foto in copertina

Lupita Nyong’o accusa Grazia: "E i miei capelli dove sono?"

Non è difficile capire chi abbia ragione nella polemica sorta tra Lupita Nyong’o e la edizione britannica della rivista Grazia. L'attrice Premio Oscar ha pubblicato su Instagram un'immagine che dà un lato mostra la copertina su cui campeggia un suo ritratto e dall'altra la versione per così dire al naturale. Decisamente diversa.

Il problema? Nel ritoccare la fotografia finita in copertina ci sono andati giù pesante e l'attrice 34enne non ne è affatto felice. "Mi dispiace che l’edizione britannica di Grazia mi abbia invitata per apparire su una sua copertina e poi abbia modificato e lisciato i miei capelli per rispettare la loro idea di come sono fatti dei bei capelli", ha scritto.

"Essere sulla copertina di una rivista per me è molto importante in quanto è un’opportunità per mostrare alle altre persone con la pelle scura e i capelli crespi – in particolare ai bambini – che sono belle di natura".

As I have made clear so often in the past with every fiber of my being, I embrace my natural heritage and despite having grown up thinking light skin and straight, silky hair were the standards of beauty, I now know that my dark skin and kinky, coily hair are beautiful too. Being featured on the cover of a magazine fulfills me as it is an opportunity to show other dark, kinky-haired people, and particularly our children, that they are beautiful just the way they are. I am disappointed that @graziauk invited me to be on their cover and then edited out and smoothed my hair to fit their notion of what beautiful hair looks like. Had I been consulted, I would have explained that I cannot support or condone the omission of what is my native heritage with the intention that they appreciate that there is still a very long way to go to combat the unconscious prejudice against black women's complexion, hair style and texture. #dtmh

Un post condiviso da Lupita Nyong'o (@lupitanyongo) in data:

Commenti