La maledizione di "Friends": sospese (ancora) le riprese

I lavori per la realizzazione dello speciale sarebbero dovuti iniziare la prossima settimana, dopo 15 anni di attesa da parte dei fan. Ma il Coronavirus ha bloccato tutto

La reunion di "Friends", la serie tv cult negli anni ’90, non avrà luogo, almeno per il momento. Le riprese dello speciale di un’ora, che avrebbe dovuto lanciare la piattaforma Hbo Max sul mercato, sarebbero dovute iniziare la prossima settimana, dopo 15 anni di attesa da parte dei fan. Ma gli amanti della sitcom americana dovranno ancora aspettare per vedere il cast nuovamente riunito, perché il Coronavirus ha fermato il mondo, anche quello delle produzioni cinematografiche.

La serie tv "Friends" sembra davvero colpita da una maledizione che difficilmente le permetterà di vedere la luce in futuro. Mettere d’accordo tutto lo staff non è stato affatto semplice. Solo nel 2016, David Crane, creatore della fiction insieme a Marta Kauffman, aveva escluso categoricamente il ritorno degli amici della Central Perk, la caffetteria dove erano soliti trovarsi. Jennifer Aniston, invece, l’ha più volte richiesta, considerandolo il suo "lavoro migliore". "Tutto è possibile, Ellen. Tutto! O no? Voglio dire, si è persino sposato George Clooney… allora può succedere veramente di tutto", aveva scherzato l’attrice nel salotto di Ellen DeGeneres un po’ di tempo fa. Del parere opposto il collega Matthew Perry, che considerava la possibilità di rifare "Friends" come il suo peggior incubo. "Ho questo sogno ricorrente, e non sto scherzando – ha spiegato l’attore in un’intervista a Variety -. Quando dormo sogno che stiamo rifacendo 'Friends' non importa a nessuno. Facciamo una serie intera, un vero e proprio ritorno, e non frega niente a nessuno. Per cui, se qualcuno me lo chiedesse, direi di no. Il punto è che abbiamo chiuso alla grandissima, a un livello talmente alto che è impossibile da replicare. Perché mai dovremmo rifarla?".

Alla fine, però, l’entusiasmo di Jennifer Aniston ha prevalso sulle paure dei colleghi e il cast si è trovato concorde nel tentare di superare il successo delle prime dieci stagioni. Almeno fino all’arrivo del Covid-19, che ha stravolto tutti i piani. Per il momento le riprese dello speciale non sceneggiato non inizieranno prima di maggio e i numeri del contagio in aumento fanno pensare a un probabile ulteriore rinvio. I casi confermati di Coronavirus negli Stati Uniti sono 3.927 e ci sono almeno 68 morti. Il Presidente Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza e l’isolamento domiciliare è stato caldamente consigliato, specie per i soggetti più fragili. Anche Jennifer Aniston su Instagram ha suggerito ai suoi oltre 30 milioni di follower di restare a casa per evitare la diffusione del virus e lei stessa si è messa in isolamento.

Rachel, Monica, Phoebe, Joey, Ross e Chandler rischiano di non tornare più sullo schermo. La produzione avrebbe dovuto dar retta agli incubi di Matthew Perry: la maledizione di "Friends" non lascia scampo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.