Mara Venier: "Jerry Calà mi ha tradito anche il giorno del matrimonio"

La conduttrice si è raccontata nel salotto di Silvia Toffanin. Tra passato e presente ha parlato dei momenti bui della sua vita: "Jerry Calà era birichino"

Mara Venier: "Jerry Calà mi ha tradito anche il giorno del matrimonio"

Ospite nel salotto di Verissimo, Mara Venier è come un libro aperto e parla della sua vita alla luce del sole.

La ex signora della domenica, infatti, si è raccontata in una lunga intervista di Silvia Toffanin e tra passato e presente ha svelato retroscena della sua vita. "Sono forte per poco - ha detto Mara Venier - perché in realtà sono molto fragile. In passato ho subito violenze molto forti da un compagno, delle aggressioni psicologiche e non solo, anche fisiche. Da allora ho cominciato a volermi difendere. Avevo 20 anni, ero già mamma. Adesso col senno di poi dico di reagire, chi ti ama non deve aggredirti. Oggi al primo schiaffo bisogna denunciare. All’epoca non ne avevo il coraggio, ero sola indifesa e spaurita". Così la conduttrice rivela di essere stata vittima di violenze in passato.

E tra una confessione e l'altra parla anche del matrimonio con Jerry Calà. "Con Jerry la vita era sempre un gioco - spiega -. Lui me ne combinava di tutti i colori ed era un vero e proprio 'puttaniere', si può dire vero? Vabbè diciamo che era birichino... Ti dico solo che il giorno della nostra festa di matrimonio mentre tutti festeggiavano e Renato Zero cantava, lui è sparito. Io poi sono andata nei bagni e l’ho pizzicato con un’altra, non sai quante gliene ho date sia a lui che a lei. L’ho riempito di botte. Ma il nostro rapporto era così, poi lui si pentiva e tornava da me. Siamo stati insieme per 6 anni. Oggi è il mio più grande confidente e amico, ci sosteniamo nei momenti bui".

Ora Mara Venier è finalmente felice al fianco di Nicola Carraro e quel periodo della sua vita così doloroso è soltanto un brutto ricordo.

Commenti