Megxit, parla l'amica di Lady Diana

Un'amica di Lady Diana interviene sulla Megxit, stemperando un po' le polemiche: ecco come sono davvero il Principe William e il Principe Harry

Megxit, parla l'amica di Lady Diana

Un’amica intima di Lady Diana si pronuncia sulla Megxit.

Si tratta della psicoterapeuta Julia Samuel, che ha incontrato per la prima volta la Principessa di Galles nel 1987. Inoltre Diana spesso andava a prendere i figli della donna da scuola e la specialista oggi è una delle madrine di battesimo del Principe George. La dottoressa cerca di calmare le acque sulla Megxit, spiegando come metta in risalto le complessità che sono comuni in tutte le famiglie.

Secondo Samuel, stando a quanto riporta il DailyStar in relazione a una sua intervista televisiva, molti credono di conoscere il Principe William e il Principe Harry, come fossero per sempre quei due ragazzini che seguivano in silenzio il feretro della madre, morta nel 1997.

I due Principi sono personaggi pubblici e in quanto tali i sudditi britannici pensano di sapere tutto di loro, ma solo in un certo modo. Samuel da un lato pensa che i due fratelli siano effettivamente come si mostrano in pubblico e che quindi siano autentici, ma al tempo stesso rappresentano la complessità delle famiglie.

Nessuno ha la famiglia perfetta - ha aggiunto la psicoterapeuta - e non si tratta di non avere disaccordi, ma di parlarne e di comunicarlo, le famiglie aperte sono le migliori”. Samuel ha incontrato Meghan Markle in occasione del suo fidanzamento e l’ha ringraziata per averla aiutato a capire Harry.

Durante l’intervista, Samuel si è soffermata inoltre sul ruolo benefico di Diana, su come sia riuscita a infrangere stigmi e tabù sulla salute mentale - che solitamente è un problema invisibile - e su come la sua eredità intellettuale sia stata accolta e raccolta dai figli, che stanno proseguendo la sua opera per rendere il mondo un posto migliore.

The Duke of Cambridge visited The Beacon, a day centre which gives support to the homeless and vulnerable in Mansfield. The Beacon Project began in 2001 in St. Johns Church, Mansfield when five homeless people came into the church for tea and toast. They now have a dedicated building and serve and care for up to fifty people on a regular basis, providing a welcoming and safe place where those in need can get a hot meal, clean clothes and access to bathroom facilities. Earlier, The Duke visited Tarmac – the UK’s leading sustainable building materials and construction solutions business. There he met the company’s young apprentices to learn more about their roles and career ambitions, before officially opening their new National Skills and Safety Park. Photos PA/Rota

Un post condiviso da Kensington Palace (@kensingtonroyal) in data:

Di recente William si è recato in un centro di Mansfield, che si occupa di aiuti ai senzatetto e alle persone vulnerabili. Si tratta di uno degli impegni del futuro Principe di Galles di natura benefica.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti