Melania Trump sotto accusa: dal parrucchiere con aereo militare Air Force

Era già successo nel 2017, ad inizio mandato del Presidente Trump, ma oggi la first lady sembra esser ricaduta nel "vizietto" di volare con aerei militari per questioni private

Melania Trump sotto accusa: dal parrucchiere con aereo militare Air Force

Dopo i duchi di Sussex, anche Melania Trump è finita al centro delle critiche per l’utilizzo degli aerei militari a scopo privato. La moglie del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stata infatti più volte “pizzicata” a volare con l’Air Force per recarsi in vacanza o semplicemente per andare dal parrucchiere. L’abitudine scomoda di imbarcarsi in voli di stato per faccende personali aveva già fatto finire al centro delle polemiche il principe Harry e sua moglie Meghan Markle qualche mese fa.

I duchi di Sussex, durante l’estate, erano stati criticati per aver scelto jet privati (le cui spese sono coperte dai contribuenti inglesi) per volare a Ibiza e Nizza in occasione delle vacanze. Oggi, a distanza di tempo, anche Melania Trump è cascata nella stessa trappola. A gennaio - come riporta un report del New York Times - la first lady utilizzò un aereo militare per recarsi nell’esclusivo resort di famiglia a Palm Beach in vacanza. In quell’occasione Melania Trump partì dalla base aeronautica di Andrews, con un aereo delle forze speciali, per un costo totale di volo di 35mila euro.

Non si tratterebbe però di un episodio isolato. Recentemente, scrive Tgcom24, la first lady avrebbe voltato sull'aereo militare dell'Air Force per recarsi a New York dal suo hairstylist di fiducia. Un fatto che si era già verificato nel 2017, agli inizi del mandato di Trump alla Casa Bianca e che il New York Times aveva riportato tra lo sdegno dei contribuenti americani. Il quotidiano americano, in quell'occasione, sottolineò come i ripetuti viaggi a New York di Melania Trump fossero costati alle casse dello stato circa 600mila dollari in appena tre mesi. Nel 2017, infatti, la first lady non si era ancora trasferita in pianta stabile a Washington D.C e faceva spesso la spola tra la Casa Bianca e la sua abitazione di New York. Proprio per questo avrebbe volato con gli aerei dell'aeronautica militare americana. Oggi a distanza di due anni dalla polemica sembra che lady Trump ci sia ricascata e in quest'ottica non le hanno giovato le recenti polemiche in seguito alla sua visita a Boston.

Cinque giorni fa la first lady è stata, infatti, accolta con cartelli e striscioni di protesta mentre si apprestava a visitare il Boston Medical Centre. Una folto gruppo di lavoratori dell'ospedale di Boston si è dimostrato contrario alla visita di Melania Trump, improvvisando una manifestazione di protesta fuori dall’edificio. Nel mirino dei protestati è finita la scomoda posizione dei Trump contro i migranti, che molti lavoratori del Boston Medical Centre non volevano venisse associata al loro operato.

Autore

Commenti

Caricamento...