"Mi fai schifo". "Sei paleolitico". Scintille in tv tra Fedez e Lippi

Rissa a Tale equale show. Claudio Lippi attacca il rapper. Che su Twitter risponde per le rime. Poi si mette in mezzo pure Carlo Conti

Apre i pattenti Tale e quale show. Ed è subito rissa. Sul ring, a questo giro, sono finiti Fedez e Claudio Lippi.

A sferrare il primo gancio è stato proprio Lippi. Commentando l'esibizione di un concorrenti, che aveva appena interpretato Fedez, il giurato dello show di Rai1 ha tuonato: "Hai perfettamente interpretato le caratteristiche milanesi di Fedez, fai schifo proprio uguale, con quelle robe. Il trucco è perfetto, lui è nato con i tatuaggi poi gli hanno pulito una parte sola, vero?". Immediata la replica da Twitter dove il rapper ha cinguettato: "A Tale e quale show mi sono sentito dire che farei schifo per via dei miei tatuaggi. Per me lo schifo è asserire certe stronzate da delegazione degli Anni '50. Paleolitico".

Durante la trasmissione Carlo Conti ha provato a calmare gli animi per evitare che la lite degenerazze. "Fedez - ha spiegato in diretta - per noi rimane un grandissimo artista, ci tenevo a precisarlo. Qualcuno ha fatto commenti non corretti sui suoi tatuaggi che possono piacere o non piacere ma questo, lo ribadisco, non significa che lui non sia per noi un grandissimo artista". Fedez ha apprezzato le parole di Carlo Conti twittando un "Grande Carlo Conti!".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Linucs

Dom, 13/09/2015 - 13:40

Ho avuto il dispiacere di ascoltare un "pezzo" di Fedez di passaggio in TV, e in effetti penso che se Mozart fosse ancora vivo dovrebbe almeno essere un po' preoccupato. Ma neppure Einstein sarebbe sereno di fronte a tale intelletto.

Cesare46

Dom, 13/09/2015 - 13:52

Bravo Sig. Lippi almeno tu hai avuto la correttezza intellettuale di asserire quello che molti pensano ma non dicono.

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 13/09/2015 - 15:22

Ma perche il tatuato sarebbe un arista? che ha fatto di cosi importante per definirlo tale?

Pelican 49

Dom, 13/09/2015 - 15:24

Ma a questo asino di Fedez nessuno è in grado di trovare un campo da dissodare? Almeno una cava, dove rompere le pietre (con la sola testa, però).

Anonimo (non verificato)

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 13/09/2015 - 17:29

"Grande Carlo Conti". Appunto. Grande 'ca@@i miei' e Grande cagasotto! Clone e discepolo di Pippo Baudo!

Anonimo (non verificato)

chiara 2

Dom, 13/09/2015 - 19:16

Fedez un grande artista, no, scusate, proprio questa no...

yulbrynner

Dom, 13/09/2015 - 20:21

claudio lippi e' fra i personaggi televisivi più seri e umani.. peccato che a 70 anni si presti a discussioni gratuite e inutili.. quanto a fedez? per me conta come il due di coppe quando non fa briscola

ziobeppe1951

Dom, 13/09/2015 - 21:10

Ma quale artsta è solo uno scarabocchio viaggiante

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Dom, 13/09/2015 - 21:22

Una domanda che mi tormenta da tempo: ma questi figuri illustrati li vendono in edicola?

Ritratto di BM1883

BM1883

Lun, 14/09/2015 - 00:02

questo un "artista" ? io fossi un vero artista mi offenderei. Poi, che possano piacere o no i tatuaggi, ci sta, ma siamo seri: ma la faccia da sberloni a due a due finchè diventano dispari ce l'ha un pò ?

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Lun, 14/09/2015 - 07:36

Classico esempio de: SOTTO I TATUAGGI, NIENTE.

FDK

Mer, 16/09/2015 - 13:30

Ma li avete almeno letti i suoi testi? Ve lo consiglia una laureata che ha passato la trentina, madre e impiegata che ascoltando qualche suo pezzo in radio ha pensato "questo ha qualcosa da dire". E anche Mozart non ha sempre goduto dei favori della società, ma all'epoca non bastava un clic per giudicare le apparenze. Oltre i tatuaggi c'è un ragazzo, forse è dura riconoscere che ha talento, ma ce l'ha.