"Amici, mi hanno aperta come una scatoletta di tonno. Ora sto bene"

Giorgia Surina ha subito un intervento chirurgico per l'asportazione di un tumore benigno. Dal letto di ospedale rassicura i fan e invita a fare prevenzione

"Amici, mi hanno aperta come una scatoletta di tonno. Ora sto bene"

"Mi hanno aperta e chiusa come una scatoletta di tonno, ma almeno il tumore (per fortuna benigno) ha fatto spazio al bello che verrà": così Giorgia Surina ringrazia tutti i fan che le sono stati vicino durante l'operazione e invita a fare prevenzione.

L'attrice si è sottoposta giovedì scorso ad un intervento chirurgico per rimuovere un tumore benigno che le era stato diagnosticato in precedenza. Giorgia, già dal venerdì, ha iniziato a rassicurare i suoi fan perché l'operazione era andata alla grande. Domenica, infatti, ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto di un bicchiere con dentro una pastiglia. Il tutto accompagnato dalla celebre frase di Mary Poppins: "Basta un poco di zuccherò e la pillola va giù...".

Ora, la Surina scrive sul suo profila Instagram che è "tutto a posto" e ringrazia tutti per l'affetto che ha ricevuto e sta ricevendo. L'attrice milanese si è fatta fotografare nel letto di ospedale per sensibilizzare tutte le persone sull'importanza della prevenzione. "Mi hanno aperta e richiusa come una scatoletta di tonno ma almeno il tumore ha fatto spazio al bello che verrà. Voi, se potete, fate prevenzione. Avete tutta la vita da guadagnarci. Questa è la realtà" - ha scritto su Instagram.

Girogia che ha vissuto sulla sua pelle il peggiore dei mali, consiglia a tutti di prevenire perché curare è davvero doloroso e in molti casi non lascia scampo. Mentre la Surini rimane ancora qualche giorno in ospedale e si gode il successo della fiction in cui recita, ( "Non dirlo al mio capo" su Rai 1 con Vanessa Incontrada ndr), molti amici e personaggi famosi sono andati a trovarla. Tra i tanti c'è Giusy Versace che sul letto di ospedale le ha dato tanta forza per andare avanti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti