Michelle Obama e la volta in cui abbracciò la regina

Michelle Obama ha raccontato la volta in cui infranse involontariamente una delle regole principali del cerimoniale britannico, ovvero il divieto di toccare la regina Elisabetta

Michelle Obama e la volta in cui abbracciò la regina

Michelle Obama, quando era first lady, nell’aprile 2009, infranse involontariamente un vero e proprio tabù della corte inglese, abbracciando Sua Maestà, la quale, comunque, non parve affatto turbata. Un gesto spontaneo che fece il giro del mondo e di cui si parlò per giorni. Ora Michelle racconta come andarono veramente le cose, approfittando di una tappa del tour di presentazione della sua autobiografia, il successo editoriale “Becoming”.

Il magazine Elle cita la sua rivelazione, raccolta da Stephen Colbert all’Arena 02 di Londra. Michelle ha espresso un’opinione schietta sulla regina Elisabetta: “Mi piace” e, quando le è stato chiesto del famoso aneddoto ha chiarito: “Sì, scusatemi ragazzi. La verità tra leader politici è che ci sono persone che gestiscono il protocollo e di solito sono proprio queste che lo rappresentano a non volerlo per nulla”. Ecco una testimonianza inedita che può dire qualcosa in più sul carattere della sovrana del Regno Unito, la quale appare sempre molto attenta alle regole. Michelle Obama ha proseguito, quasi a giustificarsi: “Ho fatto ciò che mi viene istintivo fare ogni volta che sento una connessione con una nuova persona, che è poi il mio modo di esternare le sensazioni. Allungai una mano con affetto lungo la sua spalla”.

Elisabetta II, in quell’occasione, volle compiacere gli ospiti indossando a cena, quella sera stessa, la spilla che le avevano regalato. Michelle si lasciò andare a un altro gesto spontaneo: “Le dissi: ‘Ha indossato la spilla!’ e lei disse soltanto ‘Hmm…sì!’. Questa è stata la mia esperienza. Un’esperienza di grazia e calore gentile, intelligenza e buon senso”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti