Il minorenne che accusa Kevin Spacey: "Mi aprì la cerniera dei pantaloni"

L'attore rischia di venire incriminato per aver molestato un teenager fuori da un locale del Massachusetts

Il minorenne che accusa Kevin Spacey: "Mi aprì la cerniera dei pantaloni"

Kevin Spacey, nell’occhio del ciclone per lo scandalo molestie di cui è protagonista, rischia ora di venire incriminato per aver molestato sessualmente un teenager il 7 luglio 2016, all'esterno di un locale del Massachusetts, dove il ragazzo lavorava.

L'identità del minorenne non è stata rivelata e nelle carte contro l'attore – visionate dal Daily Mail, come scrive Dagospia – si legge come quest'ultimo avrebbe prima offerto da bere al giovane, per poi abbassargli la cerniera dei jeans e toccargli i genitali per qualche minuto.

E non sarebbe tutto, visto che il due volte premio Oscar avrebbe anche fatto più di un riferimento alla propria prorompente virilità, vantandosi delle proprie dimensioni, e insistendo più volte per andare a casa con il ragazzo. Che sotto choc, racconta quei momenti: "Eravamo fuori a fumare una sigaretta e Spacey ha usato la sua mano sinistra per strofinarla sulla mia coscia. Poi mi ha abbassato la cerniera e mi ha toccato il pene per tre minuti, ma non ho mai avuto un’erezione. Non sapevo cosa fare. Sono rimasto paralizzato".

Commenti