"Non respiravo più. Ho creduto di morire". E quella confessione choc di Giuliana De Sio sul virus

Contagiata lo scorso febbraio, ora Giuliana De Sio torna a parlare del virus e del suo ricovero in ospedale, senza lesinare sui dettagli

Come tutti i settori, anche il mondo dello spettacolo è stato pesantemente colpito dalla pandemia da Coronavirus. Il cinema, il teatro e tutto il compartimento è ancora fermo, anche se si intravede una piccola ripresa all’orizzonte. E proprio il mondo dell’intrattenimento è stato colpito nel profondo, dato che molti volti noti sono stati contagiati dal virus. Come è accaduto a Giuliana De Sio. La celebre attrice è stata una tra le prime ad aver contratto il virus, confessando che ad inizio febbraio ha calcato alcuni teatri con qualche decimo di febbre e con sintomi paragonabili al Covid-19, tanto da sospendere la sua tournèe a Cremona. Quando la verità è stata rivelata, sono tante le critiche che si sono abbattute su Giuliana De Sio, ma la donna di spettacolo non si è fatta certo intimorire

Intervenuta in collegamento da casa a "L’insonnia", trasmissione di Rai 3 con Maurizio Costanzo e Pino Straboli, la De Sio ha rivelato quanto è stato difficile sopravvivere al virus e, soprattutto, ha rivelato quanto è stata dilaniante l’isolamento allo Spallanzani di Roma. "Ho cercato di sopravvivere. Ho avuto una forma molto grave. Sono stata in isolamento in ospedale – esordisce -. Ho superato il brutto momento grazie alla forza della mia testa. Quando sono tornata a casa in pieno lockdown ero così felice che ho vissuto quel momento come un attimo di libertà e di felicità".

La De Sio è stata sottoposta alle cure per contrastare il virus ed è rimasta in isolamento preventivo per ben 15 giorni e rivela che la cosa più brutta è stata quella di stare "chiusi da soli in una stanza e a combattere un respiro che non c’è". Il suo racconto è molto dettaglio e non lesina sui dettagli più crudi. "Ho avuto paura di morire – aggiunge -. L’infermiera veniva solo per cambiare la flebo e poi spariva per altre 48 ore. Impazzivo per gli attacchi di panico". Per fortuna ora l’attrice è in forze, ha superato il brutto momento, ma non è difficile dimenticare quei giorni. "Ora sto bene fisicamente, ma sto cercando di affrontare tutto quello che è rimasto", conclude. La De Sio ha scoperto di essere positiva a metà febbraio quando nel nostra paese il virus ancora non incuteva timore. Tutto è cominciato con una febbre che è durata appena 4 giorni, proprio quando era in giro per l’Italia con il suo spettacolo teatrale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.