Il papà vuole la barba? Potrebbe essere uno shock per i bambini

Uno studio condotto in Germania ha dimostrato che i bambini tra i 5 e i 10 anni d’età faticano a riconoscere i cambiamenti nel volto di una stessa persona e anche la barba potrebbe fare la differenza

Il papà vuole la barba? Potrebbe essere uno shock per i bambini

Se il papà cambia look e decide di radersi la barba, il figlio potrebbe faticare a riconoscerlo; è questa la principale conclusione alla quale sono arrivati i ricercatori tedesca della Ruhr-Universität Bochum, analizzando la capacità di riconoscimento facciale in un campione di bambini.

I ricercatori hanno scoperto che le abilità di riconoscimento sono molto sviluppate se l’oggetto delle attenzioni è un bambino coetaneo, mentre se invece è un adulto il processo è più complesso. Questa difficolta sembrerebbe derivare dal fatto che i più piccoli percepiscono i volti in modo molto diverso rispetto agli adulti e anche un cambiamento minimo che altera i connotati del viso, come appunto un nuovo taglio di capelli o la presenza della barba, potrebbe fare la differenza.

L’evidenza empirica è stata dimostrata sottoponendo i piccoli un a test, in cui all’interno di uno scanner a risonanza magnetica venivano loro mostrate tre diverse sequenze di fotografiche: nella prima compariva la stessa immagine per sei volte, nella seconda venivano mostrate persone diverse in ciascuna foto e infine nella terza la stessa persona in foto diverse. Grazie alla tecnica della risonanza magnetica è stato possibile analizzare l’attività cerebrale dei soggetti intervistati.

In particolare, il team di ricerca guidato dalla professoressa Sarah Weigelt e dalla ricercatrice Marisa Nordt ha scoperto che i bambini osservano in modo molto diverso rispetto agli adulti le foto raffiguranti la stessa persona e in alcuni casi arrivano persino a pensare che si tratti di persone diverse. Questo fenomeno è stato riscontrato soprattutto nei bimbi tra i 5 e i 10 anni, un’età in cui le abilità di riconoscimento facciale sono ancora embrionali e in completa formazione.

Commenti