Perché Di Caprio deve restituire una statuetta dell'Oscar

L'attore ha dovuto restituire una statuetta appartenuta a Marlon Brando che gli era stata regalata da un finanziere malese al centro di un caso di riciclaggio

Perché Di Caprio deve restituire una statuetta dell'Oscar

Nonostante la lunga carriera e le tante candidature Leonardo Di Caprio ha dovuto attendere il 2016 per vincere un premio Oscar. Ma l'attore statunitense ora dovrà restituire una statuetta.

Non quella conquistata - finalmente - quasi tre anni fa con The Revenant, per sua fortuna. Ma una di quelle che aveva iniziato a collezionare comprando quelle altrui. E più precisamente la statuetta che venne assegnata a Marlon Brando nel 1955 per On the Waterfront (Fronte del porto) e che gli fu in realtà regalata dal finanziere malese, Jho Low.

Il trofeo è finito infatti al centro di uno dei più grandi casi di riciclaggio di denaro al mondo. Low, 37enne che finanziò tra le altre cose The Wolf of Wall Street, aveva acquistato la statuetta per 600mila dollari. E l'aveva donata a Di Caprio insieme ad altri oggetti - come un quadro originale di Pablo Picasso - prima di finire sotto indagine per una frode da miliardi di dollari, come riporta il New York Times.

Commenti