Piero Pelù, parla la moglie: "All'inizio era troppo immaturo"

Intervistata da Oggi, parla Gianna Fratta, moglie di Piero Pelù: "All'inizio l’ho lasciato perché era troppo immaturo, poi è tornato sui suoi passi per paura di perdermi"

In una intervistata rilasciata al settimanale Oggi, Gianna Fratta - moglie di Piero Pelù - parla della sua storia d'amore con l'ex leader dei Litfiba e rivela: "All'inizio, dopo cinque mesi l’ho lasciato perché era troppo immaturo".

Piero Pelù, uno dei volti simbolo del rock nostrano, e Gianna Fratta, direttrice d'orchestra, si sono sposati lo scorso settembre a Firenze ma si sono conosciuti nel 2016. A fare il primo passo è stato il cantante, ma dopo cinque mesi di fidanzamento, la donna ha preso una decisione inaspettata: "Dopo cinque mesi l’ho lasciato perché era troppo immaturo". Per paura di perdere Gianna, Piero ha provato a mettere la testa a posto: "È tornato sui suoi passi, l’ho fatto soffrire e gli ha preso la strizza".

Nonostante in un suo storico pezzo - "Gioconda" - Piero Pelù cantasse "L'anello no, no scordatelo", Gianna Fratta rivela che la scelta del matrimonio è partita proprio da lui: "Ha capito che potevo volare via, non voleva perdermi". A dispetto dell'apparenza, la donna confessa che nel privato Pelù è dolcissimo: "Anche a Sanremo non pensava alla gara, non si ricordava neanche la sua posizione nelle varie classifiche. Lui tifava Rancore, è generoso".

Piero Pelù è già padre di tre figlie e non può sperare in una quarta paternità; Gianna Fratta ha escluso la maternità dalla sua vita: "Ho scelto di non avere figli perché sono sempre in giro con l’orchestra, non riuscirei a seguirlo. E non potrei mai rinunciare al mio lavoro".

Nonostante Gianna sia una direttrice d'orchestra, non è stata neanche presa in considerazione l'ipotesi di affrontare insieme il palco del Teatro Ariston: "Ci sarebbe stato l’effetto Al Bano e Romina, tutti si sarebbero concentrati sulla mogliettina". "Però sono felice di avere visto al Festival direttrici donne, ragazze che dirigono ce ne sono ancora troppo poche, è un ambiente maschilista. Se poi sei pure carina, guai", aggiunge la donna.

Sanremo a parte, Gianna ritiene improbabile qualsiasi tipo di collaborazione artistica tra lei e Piero Pelù: "Siamo diversi, lui così rock, io classica, lirica". "Però potremmo studiare un progetto ad hoc, perché no?", chiosa possibilista la Fratta.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it su Facebook?