Carlo incontra il principe Filippo. ​La reazione preoccupa i sudditi

Il principe Carlo esce in lacrime dall’ospedale in cui è ricoverato suo padre, il principe Filippo e l’Inghilterra trema

La visita del principe Carlo al duca di Edimburgo sta facendo tremare il Regno Unito. Il principe Filippo è ricoverato al King Edward VII Hospital da martedì 16 febbraio, per un malore non meglio precisato. “Una misura precauzionale”, hanno fatto sapere da Palazzo. In questi giorni i tabloid hanno si sono soffermati sulla tempra del duca, sul suo buon umore in ospedale, sul fatto che non nasconda di detestare le eccessive attenzioni del personale medico. Una forza che viene sottolineata dalle dichiarazioni su Twitter di Richard Palmer, corrispondente reale del Daily Express: “So che Filippo si è recato all’ospedale in auto, non con l’ambulanza, ed è entrato senza farsi aiutare: non si è trattato, quindi, di un ricovero d’urgenza”.

Tutto tranquillo? No. La recente visita del principe Carlo, infatti, ha rimescolato le carte in tavola. Lo scorso sabato 20 febbraio l’erede al trono è partito dalla sua residenza di Highgrove per raggiungere Londra. Già questo viaggio ha scatenato le illazioni. Se Carlo va a trovare il principe Filippo in ospedale, che dista 150 chilometri dalla sua residenza privata, deve esserci qualcosa che non va. Così, almeno, hanno pensato in molti. Del resto le norme stringenti per contenere la pandemia, il fatto che il lockdown preveda delle importanti limitazioni alle visite dei pazienti in ospedale, rendono la questione ancora più misteriosa, non lasciando presagire nulla di buono.

Il King Edward VII Hospital ha fatto sapere che, data la sua natura di struttura privata, concede visite a pazienti terminali o in presenza di “circostanze eccezionali”. In questo modo sono state stroncate sul nascere le polemiche dei sudditi che hanno un parente ricoverato negli ospedali del regno, ma non possono fargli visita proprio a causa del lockdown. A noi rimane da capire in cosa consistano queste “circostanze eccezionali”.

L’opinione, pubblica non è stata rassicurata da queste affermazioni e ha tremato quando il principe Carlo è uscito dall’ospedale con le lacrime agli occhi. I fotografi hanno immediatamente immortalato quel momento. Non avevamo mai visto l’erede al trono così sconvolto, con lo sguardo gonfio dal pianto. Da Buckingham Palace non arrivano aggiornamenti sulla salute del principe Filippo, solo uno scarno “niente da aggiungere”. La preoccupazione per il marito di Sua Maestà, però, rimane. Anzi, cresce di ora in ora, alimentata soprattutto dalla mancanza di notizie.

Ci conforta sapere che il principe Harry non abbia ancora preso il jet privato che dovrebbe condurlo a Londra, qualora le condizioni del nonno si aggravassero. Per il momento il duca di Sussex sta rispettando la quarantena, un autoisolamento precauzionale che gli consentirebbe di partire il prima possibile, senza rischiare di rimanere bloccato negli Stati Uniti. Intanto, però, le domande rimangono. Cosa è successo tra Filippo e il principe Carlo? Forse quest’ultimo si è solo commosso nel vedere l’anziano genitore?

Purtroppo non lo sappiamo e allo stesso modo ignoriamo cosa i due si siano detti. Vogliamo pensare che sia stato solo un attimo di debolezza di Carlo, che ha visto il principe Filippo indifeso a un’età ragguardevole. Non vorremmo credere che questi siano gli ultimi giorni del principe Filippo, di un uomo che è sempre stato una colonna della monarchia inglese. Speriamo, invece, che il peggio (qualora vi sia davvero) passi presto e che una volta uscito dall’ospedale il duca di Edimburgo rimproveri bonariamente suo figlio per quelle lacrime vietate dal protocollo e incautamente mostrate in pubblico.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Massimo Bernieri

Lun, 22/02/2021 - 18:31

Ha quasi 100 anni,ha vissuto bene e dobbiamo accettare quello che potrebbe succedere.E' la vita !