Il principe George nel mirino dei terroristi: "Veleno nel gelato per ucciderlo"

Dalla stampa inglese trapelano i dettagli di una confessione, resa da un 27enne accusato di terrorismo, che svelerebbe un piano orchestrato per uccidere il primogenito di William e Kate

Il sospetto, la registrazione audio choc e poi la conferma in aula. Il principe George era nel mirino di alcuni terroristi pronti ad ucciderlo con un piano banale, fortunatamente sventato in occasione di un altro attentato. Il principino, primogenito dei duchi di Cambridge, sarebbe dovuto morire con un gelato avvelenato.

La notizia choc è iniziata a circolare nelle ultime ore dopo il lancio di Sky News sulle dichiarazioni rilasciate da un terrorista inglese arrestato per aver pianificato un attacco a Londra, che sarebbe dovuto avvenire nella primavera del 2020 in piena pandemia. Sahayb Abu, 27 anni, è stato arrestato nel luglio scorso con l'accusa di aver acquistato una spada e altri strumenti pericolosi mentre pianificava di lanciare un attacco nella capitale britannica. Durante il processo a suo carico, in aula è stata fatta ascoltare un'intercettazione ambientale nella quale Abu ha confessato il piano per uccidere il principe George. Si tratta della verità o dei vaneggiamenti di un terrorista? I sospetti della stampa inglese sono forti.

Nell'audio il 27enne parla con un agente di polizia sotto copertura. Un poliziotto che Sahayb Abu aveva incontrato più volte nel 2020, dopo che i due si erano conosciuti in un gruppo di ispirazione jihadista su Telegram. Nell'audio il giovane terrorista ha svelato che un altro attentatore, Husnain Rashid - condannato nel 2018 a 28 anni di carcere per un attentato - aveva pianificato l'avvelenamento di George. "Il suo piano era di andare al Sainsbury più vicino alla residenza della famiglia reale - riporta il tabloid britannico Indipendent - e mettere veleno nei gelati. Loro sarebbero andati a comprarlo e molto probabilmente il figlio lo avrebbe mangiato". Secondo la trascrizione dell'incontro Abu ha descritto un "attacco al principe George pianificato dal propaganda filo-Isis". Un piano bizzarro e "ambizioso" - come è stato definito dallo stesso poliziotto nella registrazione - e fortunatamente mai portato a compimento, che però ora preoccupa la famiglia reale.

L'audio è stato fatto ascoltare nel corso dell'udienza a carico del 27enne, presso il tribunale penale di Old Bailey, dove Abu è processato per presunti piani terroristici. Ma a rendere ancora più scioccante la notizia è che a finire nel mirino degli attentatori sia uno dei più piccoli della royal family. Il terzo il linea di successione al trono della monarchia inglese.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ziobeppe1951

Mer, 17/02/2021 - 19:15

Abu?....tipico nome irlandese

Happy1937

Mer, 17/02/2021 - 19:29

E’ pensabile che un mascalzone avesse in mente di avvelenare il principino, ma si trattava certamente di un’illusione. Non credo che il principino mangi niente che non sia stato confezionato in maniera sicura nelle cucine del Palazzo.

cecco61

Mer, 17/02/2021 - 19:33

@ ziobeppe1951: no, no, in realtà si chiama Mac-qualcosa ma ha cambiato il nome in Abu e si è colorato la pelle per far ricadere la colpa sui musulami, notoriamente buoni e bravi. E probabilmente è pure amico di Salvini e della Meloni.

fisis

Gio, 18/02/2021 - 10:27

Terroristi bastardi.