Il principe Harry è preoccupato per la royal family

Secondo i tabloid il principe Harry è felice della nuova vita in Canada, ma si sentirebbe solo e impotente, troppo distante dalla sua famiglia che, in questi giorni, sta sperimentando direttamente i pericoli del coronavirus

Il coronavirus si è insinuato anche tra le mura di Buckingham Palace e ora la royal family è preoccupata per le eventuali conseguenze. Il più turbato, però, potrebbe essere il principe Harry, che vive ormai dall’altra parte del mondo con la moglie Meghan Markle e il figlio Archie. Poche ore fa abbiamo saputo che il principe Carlo è risultato positivo al tampone per il Covid-19 e accusa lievi sintomi della malattia. Nei prossimi giorni l’erede al trono dovrà pensare soltanto a curarsi, rispettando una rigida quarantena. Il test è negativo per la moglie Camilla. Come riporta il giornale Amica entrambi ora si trovano in isolamento, ma separati, nel castello di Balmoral, in Scozia.

I tabloid hanno parlato di un incontro tra l’erede al trono britannico e il principe Alberto di Monaco lo scorso 10 marzo. Come sappiamo anche il figlio del principe Ranieri è risultato positivo al coronavirus. Dunque esiste la possibilità che sia stato Alberto a contagiare Carlo, ma naturalmente non può esservi l’assoluta certezza. La regina Elisabetta si trova in quarantena con il marito, il principe consorte Filippo, ma i due sarebbero in buona salute. Tuttavia la situazione è complicata per la monarchia e si teme per ulteriori, infelici sviluppi. Per il momento il peso della Corona è ricaduto sul principe William il quale, al momento, risiede nel Norfolk con Kate Middleton e i figli.

Tutte queste notizie, come spiega Vanity Fair, preoccupano molto il principe Harry. Per ora il secondogenito di Lady Diana può solo limitarsi a osservare dal Canada l’evoluzione dei fatti che riguardano la royal family, ma a quanto pare si sentirebbe sopraffatto da questi eventi del tutto inaspettati. Secondo il People quando il principe Carlo ha appreso di essere malato, avrebbe comunicato immediatamente la notizia alla regina Elisabetta, al principe William e al principe Harry. Una fonte ha rivelato al magazine che il principe di Galles e il duca di Sussex avrebbero “parlato a lungo” e sottolinea che “Carlo è di buon umore” e “vuole mantenere la calma e guardare avanti. È ottimista”.

Prima della quarantena quasi mondiale il principe Harry ha incontrato i parenti lo scorso 9 marzo, per il Commonwealth Service. Quello è stato l’ultimo giorno in cui abbiamo visto i Windsor tutti insieme, al completo. Carlo e la madre, poi, si sono visti di nuovo il 12 marzo. Ora la royal family è frammentata, ogni “pezzo” a debita distanza dagli altri. Il principe Harry, pur felice della nuova vita a Vancouver, non può fare a meno di pensare al fratello, al padre e alla nonna. La fonte ha anche dichiarato: “Harry è grato di aver trascorso del tempo con la sua famiglia prima che scoppiasse l’emergenza” e ha aggiunto: “E da quando è tornato da Meghan e Archie è sempre stato in contatto con suo padre e sua nonna”.

Anche il Canada ha chiuso i confini a causa del pericolo coronavirus. Il principe Harry, insieme a Meghan e Archie, sta rispettando le norme della quarantena. Un insider ha raccontato al Daily Mail che solo pochissime persone dello staff possono avere contatti con i Sussex, ma a condizione di seguire alla lettera un rigido protocollo di norme igieniche. La lontananza dalla famiglia e questa sorta di “clausura” imposta farebbero sentire il principe Harry ancora più solo e disorientato. La fonte ha rivelato che il duca: “è felice di stare con la sua famiglia ma si sente impotente, isolato in mezzo al nulla”.

These are uncertain times. And now, more than ever, we need each other. We need each other for truth, for support, and to feel less alone during a time that can honestly feel quite scary. There are so many around the world who need support right now, who are working tirelessly to respond to this crisis behind the scenes, on the frontline, or at home. Our willingness, as a people, to step up in the face of what we are all experiencing with COVID-19 is awe-inspiring. This moment is as true a testament there is to the human spirit. We often speak of compassion. All of our lives are in some way affected by this, uniting each of us globally. How we approach each other and our communities with empathy and kindness is indisputably important right now. Over the coming weeks, this will be our guiding principle. We will be sharing information and resources to help all of us navigate the uncertainty: from posting accurate information and facts from trusted experts, to learning about measures we can take to keep ourselves and our families healthy, to working with organisations that can support our mental and emotional well-being. In addition, we will focus on the inspiring stories of how so many of you around the world are connecting in ways big and small to lift all of us up. We are all in this together, and as a global community we can support each other through this process – and build a digital neighbourhood that feels safe for every one of us. We look forward to sharing more over the days and weeks to come...

Un post condiviso da The Duke and Duchess of Sussex (@sussexroyal) in data:

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.