"Questo maledetto cancro ha vinto. Il viaggio di Jessica sta per finire"

Jessica ha quattro anni e ha il cancro. I suoi genitori, qualche settimana, avevano deciso di raccontare la sua storia per sensibilizzare l'opinione. Ma ora per la piccola è arrivato il momento di passare a miglior vita

Avevamo parlato della piccola Jessica soltanto qualche settimana fa, in seguito ad una foto pubblicata dal padre della piccola su Facebook, ora le sue condizioni di salute sono peggiorate e i famigliari non riescono a darsi pace.

Jessica è una bimba di quattro anni e i medici le hanno diagnosticato il cancro. Purtroppo, però, le cure non hanno fatto l'effetto sperato e le hanno soltanto allungato la vita di qualche giorno. Per la bambina, infatti, è arrivato il momento di dire addio a questo mondo che le ha dato e tolto la cosa più importante al mondo, la vita.

Dopo la foto pubblicata dal padre su Facebook, la storia di Jessica è diventata di dominio pubblico tanto è che i genitori, costantemente, aggiornavano gli utenti delel condizioni di salute della piccola. Il 6 novembre, la mamma ha pubblicato un messaggio che riprotermo integralmente perché in questo momento altre parole servirebbero a poco.

"I livelli del sangue di Jessica sono peggiorati notevolmente nel corso di questi ultimo paio di giorni, molto più velocemente di quanto ci aspettassimo, al punto che il suo respiro è lento. Il suo battito cardiaco è in difficoltà, continua ad aumentare le pulsazioni per cercare di ottenere abbastanza ossigeno per le zone di maggior bisogno. A causa di questo ora sappiamo che il suo tempo che rimane con noi, purtroppo, è limitato. Come famiglia siamo stati sopraffatti da tanti commenti e messaggi di conforto e solidarietà. Così tanti, provenienti da tutto il mondo, che non siamo riusciti a leggerli tutti" - si legge nel post pubblicato sulla pagina di Jessica.

"Ora saremo completamente, ma temporaneamente, fuori da tutti i social media in modo da non avere distrazioni per le ultime ore di Jessica - continua il messaggio -. Siamo tutti con il cuore spezzato, è evidente che i nostri tentativi di darle ulteriore tempo extra combinata con la qualità della vita che si merita non hanno funzionato. Vi ringrazio tutti per i vari suggerimenti che ci avete dato per gestire questa malattia. Per favore, però, come famiglia vi chiedo di rispettare la nostra privacy in questi ultimi tempi. Finora abbiamo cercato di raggoiungere molto pubblico per cercare di aumentare la consapevolezza di questa malattia. Vi ringraziamo per esserci stati, per il vostro sostegno e per aver condiviso di la storia di Jessica. Ora vi chiediamo un momento di riservatezza, mentre questo viaggio volge al termine".

La mamma di Jessica conclude così: "Io sono in lacrime mentre scrivo queste parole, ma non voglio accettare che la fine sia vicina. Abbiamo sempre voluto fare ciò che è meglio per Jessica e riteniamo che ora è arrivato il momento di fermare tutto per darle una morte dignitosa. Ancora una volta vi ringraziamo, quando sarà passato un po' di tempo sceglieremo a chi donare tutti i soldi che abbiamo raccolto. Perché nessun bambino deve subire la stessa sorte di Jessica. Grazie per essere parte di questo viaggio".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lilli58

Dom, 13/11/2016 - 09:18

Non condivido il mettere on line il proprio dolore e tanto meno la pubblicazione delle foto della bambina,

manfredog

Dom, 13/11/2016 - 13:36

..ma come..!? Il lumi-nare Veronesi non aveva detto che non esistono malattie incurabili..!? Forse non ho capito bene il discorso, forse. I genitori della povera Jessica sono due cxxxxxi. mg.