La Raggi punta tutto sui nuovi elettori: i cinghiali

Sul web dilaga l'ironia sui "nuovi" sostenitori della ricandidatura della sindaca di Roma. Ma non solo. I meme ironici prendono di mira anche il virologo Galli e i francesi "rosiconi" secondi classificati all'Eurovision

La Raggi punta tutto sui nuovi elettori: i cinghiali

Se cadi in fallo il web non ti perdona. Gli internauti (si sa) sono abili a mettere il dito nella piaga con ironia e lucido sarcasmo. E allora "venghino signori, venghino" per farsi due risate sui meme più divertenti della settimana, che hanno messo nel mirino due personaggi (Raggi e Galli) tanto criticati e i cugini d'oltralpe.

Massimo Galli ammette l'errore. Il virologo diceva di chiudere tutto (persino quando il Covid non esisteva ancora), ma i dati sui nuovi contagi lo hanno smentito. E allora lui fa marcia indietro come i gamberi: "Anke io non c'ho capito un K....". Galli però non molla e si giustifica alla romana: "Va be' cor vaccino so' boni tutti". Perché lui, no. Non è catastrofista. Fosse stato per Galli anche Biancaneve sarebbe stata infetta. "Non ci sono dubbi: è Covid", dice il virologo osservando la donzella addormentata. E lui non è il principe.

Meme come se piovesse per i francesi rosiconi. I cugini non hanno accettato la sconfitta all'Eurovision e il popolo dei social si è vendicato. Ora anche la Gioconda (la tanto cara Monna Lisa) vuol levare le tende dal Louvre e chiede aiuto ai Maneskin: "A Damià, riportami a casa insieme a Marlena". Pensa se i francesi avessero chiesto a Mick Jagger e Keith Richards di fare il test antidroga: "Ahahhahahhaahhahahahaahahahah". E invece l'Italia non aveva nulla da nascondere ora la band romana può finalmente cantare: "La gente purtroppo parla, i francesi purtroppo parlano....". Au revoir.

Voragini, topi ma soprattutto cinghiali. A Roma la sindaca Virginia Raggi ha più di una gatta da pelare. Ma stai a vedere che ha trovato nuovi elettori? Chi? Proprio i pelosi mammiferi che, tra scorribande e pasti liberi, gironzolano indisturbati per le vie della capitale. Per i mattacchioni del web è sicuro: saranno i cinghiali a guidare la campagna elettorale della Raggi. "Capo quarche spiccio per sostenè la Raggi?", domanda il cinghiale all'automobilista romano. Del resto a loro la pentastellata dà vitto e alloggio gratis. Che, non la aiuti la sindaca? "Tutti che se lamentano de la Raggi, ma io da quando c'è sta lei sto da Dio", se la gode il cinghiale disteso su un materasso abbandonato vicino ai bidoni della spazzatura. E no, la foto non è un fotomontaggio. Ahi noi.

Commenti