Rai3, Barbara Serra sta con la Bignardi "bacchettona": "Nei TG serve sobrietà"

Polemica Bignardi, interviene Barbara Serra: "Al TG vestiti come se dovessi intervistare la mamma di un bimbo morto"

Rai3, Barbara Serra sta con la Bignardi "bacchettona": "Nei TG serve sobrietà"

Scoppia la bufera sulla Bignardi, dopo che la neo-direttrice ha invitato le conduttrici del tg a vestirsi sobriamente. Apriti cielo. Sulla questione sono insorti coloro che le ricordavano il suo passato "scollacciato" e fatto di spacchi e tacchi a spillo e che ora è stato rinnegato del tutto. Ma c'è anche chi le dà manforte, come Barbara Serra, intervenuta nel dibattito con un articolo sull'Huffington Post.

La storica conduttrice del TG di Al Jazeera English, nonché collaboratrice di Tv Talk (Rai3), sostiene infatti la "linea Bignardi": "Bisogna essere eleganti ma mai distrarre da quello che si sta cercando di comunicare". Ricorda poi come in altre emittenti, come la BBC, il diktat fosse lo stesso: "Mi ricordo ancora il primo consiglio sartoriale che mi fu dato dal direttore quando ero una reporter alle prime armi al TG regionale della BBC a Londra: Quando sei in onda per il TG vestiti sempre come se dovessi intervistare una mamma a cui e' appena morto il figlio."

L'argomento controverso lascia spazio ad altri temi, tra cui quello dell'uguaglianza. Così Barbara Serra si chiede come mai le richieste sul dress code siano diverse per i due sessi: "Gli uomini al lavoro hanno una divisa, giacca e cravatta. Non prenderemmo mai seriamente un conduttore in canotta, per quanto possa essere bello e preparato. Perche' allora abbiamo degli standard diversi per le donne? Una donna che parla di temi seri in un top con bretelline e veramente cosi diversa da un uomo a braccia nude".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti