Paraguru Fedez dà lezioni senza studiare

Fa battaglie giuste ma dal pulpito sbagliato, dà lezioni ma non studia, vuole bucare la bolla consumistica in cui vive

Paraguru Fedez dà lezioni senza studiare

Arte, impegno e 21 grammi di felicità Versi di denuncia e versi denunciati #censuraFedez #Lega #Ferragnez #SbirriInfami #MaCheCa**oDiMusicaè? Sono molti gli artisti che influenzano la vita politica nel mondo. Taylor Swift, George Clooney, Mia Farrow... E poi ci siamo noi, con Levante, Willie Peyote e Fedez, featuring Chiara Ferragni.

Che poi, a pensarci bene: come se fosse colpa dei cantanti e delle influencer se oggi appaiono più credibili dei politici. Ma la vera domanda è: sono i follower ad aver elaborato una fine coscienza politica o gli elettori a essersi ridotti a Instagrammer? Quando la politica finisce di dare spettacolo, è lo show che diventa politica. «Andiamo a governare!».

In un'epoca sincopata, tum-cha tum-tum-cha, in cui i monologhi (a volte noiosetti) prevalgono sulle belle canzoni, scambiare la popolarità con l'autorevolezza e i like con i voti è un attimo (o un attico?). E così, nel momento in cui la politica sparisce, restano solo propaganda e social media marketing. Sono le grandi questioni sociali ridotte a merce: lo streaming dei buoni sentimenti e Moet sciandon. Ma pagano di più i diritti civili o il product placement? #DdlZan #CocaCola #pubblicitàocculta #Codacons #VotaFerragnez

E così un giorno ci siamo svegliati scoprendo che Chiara Ferragni e Fedez sono la nostra Royal Couple. Poi sono bastati due tweet a elevarli a Anna Kuliscioff e Filippo Turati.

Socialismo democratico 2.0, Lamborghini Huracán e crociera in transatlantico. Comunisti sul Rex.

Da una parte c'è Chiara Ferragni: ogni volta che attacca la Lega - #fashion #luxury #TotalLookDior #AbbassoSavini rinsalda l'alleanza tra Movimento 5 Stelle e Partito democratico. Dall'altra Fedez, un po' Santo del Popolo un po' Attivista Politico, che cavalca l'anti-renzismo di ritorno con facili rappate populiste acchiappaconsensi che però funzionano bene sui giovanissimi, ed è anche per questo che Enrico Letta punta a estendere il voto ai sedicenni. In un colpo solo si amplia la base elettorale e si aumentano i ticket per il prossimo tour #FedezLive #Pd #M5s #SalviniPuzzone E poi tutti dalla D'Urso.

Qualcuno ha detto che per le ingiurie e l'istigazione all'odio contenute nei suoi brani Fedez meriterebbe anni di carcere duro, per la qualità musicale l'ergastolo. Noi non la pensiamo assolutamente così. Siamo garantisti.

Per altro: ormai rapper è una parola difficile da pronunciare senza arrossire. Meglio influencer. Quando le icone di ricchezza diventano miti politici, e viceversa. È per questo che Fedez piace così tanto a Luca Sofri e Natalia Aspesi? #Millennials e #RadicalChic

In un mondo di Rocco Casalini, siate Fedez. Ricchi, famosi e molto più credibili dei politici #RenziPagliaccio

In realtà c'è poco da ridere, anche se certi look da teen-star di Buccinasch insomma. L'impero di Fedez - che ha 31 anni ma ne porta dodici - è un po' come quello di Berlusconi dei tempi d'oro: un partito azienda. Nel senso che fa business - #giornalistirosiconi #GiùLeManidaFedez e nello stesso tempo gli basta una diretta su Instagram per far cambiare idea al Pd. «No vabbé ma è carinissima la linea disegnata da Fedez!». «Ma quale? La linea di giacche in lurex?». «No, quella sul #DdlZan».

«Perché nessuno ha ancora detto a Flavio Briatore,/ che andare in giro con il pareo è un po' da ricchione?». Bella vita. Ed è bello poter dire «A 19 anni si è delle persone diverse», «Certe cose oggi non le rifarei uguali», «Erano altri anni».

Gli anni passano per tutti: anche noi che scriviamo, per dire, una volta facevamo i ritratti di Eco e Vattimo E adesso di Scanzi e Fedez

Federico Leonardo Lucia di nascita e Fedez di rinascita, è di Milano, anno di scarsa grazia - anno di muri e di piazza - 1989; è cresciuto a Buccinasco ma le origini sono di Castel Lagopesole, una delle frazioni di Avigliano - che conta 652 abitanti, il numero di follower che la Ferragni racimola mentre si fa le unghie - in terra cafona di Potenza, quindi Lucano. Cosa vuoi di più dalla vita? Successo, fama, soldi, Music Awards, Disco di platino, Sanremo e X Factor. È stato bravissimo: li ha avuti. «We figa tanta roba».

Pioniere del digitale, straordinario ideatore di crowdfunding, disubbidi@nte di lusso del villaggio globale, è il personaggio giusto del proprio tempo. Sono i tempi, purtroppo, a essere sbagliati.

Ieri Paolo Conte, Battisti e De Gregori. Oggi Mika, Fedez e Achille Lauro. Credere nel progresso è dura.

Ma poi il limite non sono i testi, o le rime. Sono le basi. E non musicali. La sua lezione in diretta Zan - non si può negare - mancava di flow ma soprattutto di una minima conoscenza della materia. Si dice «totale analfabetismo giuridico» #LGBT #Parlamento #AiutiamoIBimbiAcambiareSesso Ok, Boomer

Primo maggio, due serie tv, Rai3, 400 cento denunce del Codacons, 5 Stelle e sei album, Fedez è per l'Uguaglianza e la Dignità, ma non può criticare banche e multinazionali (acquista su Amazon e spedisci con FedEx). Cantava versi omofobi, ma il problema è #Salvini. Scherzava su «ammazzare uno sbirro» e «stupro la Moratti» ma fa la morale su #legittimadifesa e #LegaAssassina. Posta l'emoji di un pagliaccio e si veste da Fedez. Inneggia allo Stop Global Warming e svacanza col jet privato #BelloFareIFighiColGreenDegliAltri. J'accuse: «Stare dalla parte di ciò che funziona. La vita furbetta degli influencer». Essere social e in malafedez.

La fedez comincia là dove la ragione finisce. Ferragni, donna di poca fedez. Professione di fedez. Misteri della fedez. Autodafédez. L'elettrorap è un dogma di fedez, la coerenza un tabù.

Tattoo, pantaloni Versace, Satan Shoes, Fez e camicia nera - «Me ne frego!» Federico Leonardo Lucia in Ferragnez si atteggia a ribelle antisistema quando ha tutto il sistema (media e Big Tech) dalla sua parte. L'irrisolvibile paradosso - da cui non si esce con un freestyle - di chi aspira al consenso del mondo che vorrebbe capovolgere. Il problema è che un tuit di Fedez fa 20/30k cuori in un giorno. Questa è la nostra bolla. Speriamo che prima o poi non scoppi

Showbitz, ritornelli pop, Instagram stories, vilipendio delle Forze armate e abuso di Auto-Tune, per Fedez le battaglie giuste, dal #DdlZan alla 194, sono la nuova frontiera della controcultura di lotta e di governo-Draghi, poi basta postare #SalviniBuffone e ci si ripulisce la coscienza. Stereo-tipi. La rivoluzione non è un pranzo gala, ma neppure una experience da Cannavacciuolo. «Solidarietà al compagno Fedez, Cuba&griffe, avanguardia della lotta contro il nazileghismo!».

Di recente in tv, che non è la pagina Facebook dei Ferragnez ma ha ancora una sua autorevolezza, abbiamo sentito un politico dire - presagendo lo sbarco dei Ferragnez in Parlamento - «Fedez e Ferragni saranno i nuovi Beppe Grillo».

Sono imprenditori come Berlusconi, influencer come Zan, eroi dei social come Salvini e capopopoli come Renzi. Si può fare. Come si intitolava quella canzone di Fedez che mi piace tanto? Vota sì per dire no. #VoglioAndareVia

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti