La regina Elisabetta e il rapporto gelido con Camilla Shand

Secondo i tabloid il rapporto tra la regina Elisabetta e la nuora Camilla non è mai stato dei migliori e raramente le due donne si vedono insieme e da sole, a un evento ufficiale, come accaduto alcuni giorni fa a Westminster Abbey

Vedere insieme la regina Elisabetta e la nuora Camilla Shand a un evento ufficiale e senza il principe Carlo è piuttosto raro. Qualche giorno fa, come racconta Vanity Fair, la sovrana e la futura regina consorte hanno presenziato alla cerimonia per i 750 anni dall’ultima ricostruzione dell’Abbazia di Westminster. Camilla è sempre rimasta tre passi indietro rispetto alla suocera, come prevede il protocollo. In passato il loro rapporto non è stato certo idilliaco, ma forse qualcosa potrebbe essere cambiato con il tempo e l’impegno che le ha tenute una accanto all’altra pochi giorni fa potrebbe esserne una prova. Dalle sue nozze avvenute nel 2005, la duchessa di Cornovaglia ha sempre cercato di mantenere un basso profilo, evitando di creare polemiche o imbarazzi a corte. Del resto la sua posizione è sempre stata difficile. Camilla era “l’altra donna”, l’amante che rendeva “affollato” il matrimonio infelice di Lady Diana, la causa principale di quell’infelicità.

I giudizi nei confronti della seconda moglie di Carlo sono spesso stati impietosi, ma come evidenzia ancora Vanity Fair, Camilla si è mostrata perseverante perfino quando sembrava che la “battaglia” per il cuore del principe Carlo fosse irrimediabilmente persa. La duchessa ha saputo aspettare, passando attraverso pettegolezzi, scandali e un lungo periodo di gelo profondo con la regina Elisabetta che si è protratto dal 1972 al 2018. Il documentario “The Royal House of Windsor” svela che l’antipatia della sovrana nei confronti del grande amore di Carlo non ha nulla a che vedere con Lady Diana. Il principe di Galles e Camilla si conobbero nel 1971 e l’anno successivo Carlo incontrò i genitori di quella che riteneva la sua fidanzata. A quanto pare Elisabetta II si oppose con tutte le sue forze a quell’unione, poiché Camilla aveva avuto altre storie d’amore dunque, a suo parere, non era una donna da sposare. Secondo il biografo Christopher Wilson il principe Filippo si trovava, invece, in una posizione più moderata, benché discutibile. Carlo avrebbe potuto frequentare Camilla, ma non alla luce del sole.

Sembra che il duca di Edimburgo abbia dato un consiglio simile al nipote Harry quando gli suggerì di non sposare Meghan Markle perché era un’attrice. C’era solo un piccolo dettaglio di non poco conto, riportato da Vanity Fair, che Wilson sintetizza così: “Carlo era davvero innamorato di Camilla e questo ha complicato tutto”. Il principe di Galles partì per i Caraibi con la Royal Navy nel 1973, dopo aver chiuso la storia con Camilla. Durante gli 8 mesi di lontananza la Shand decise di sposarsi. Nel 1977 l’erede al trono conobbe Lady Diana, la giovane che aveva tutti i requisiti per diventare, un giorno, regina. Sappiamo tutti quanto fu sfortunato il matrimonio di Carlo e Diana. Dopo il divorzio il principe introdusse a corte il vero amore della sua vita, ma ancora una volta dovette scontrarsi con il ferreo diniego della regina Elisabetta. La sovrana era irremovibile nelle sue opinioni: Camilla doveva farsi da parte e Carlo salvare il suo matrimonio con Diana. Niente di tutto ciò accadde. Il 28 gennaio 1999 il principe e Camilla parteciparono al compleanno della sorella di quest’ultima, mostrandosi in pubblico per la prima volta. La regina Elisabetta perse le staffe e, raccontano i tabloid, affermò: “Non voglio più vedere quella donna malvagia”.

L’anno successivo anche Lilibet dovette chinare il capo di fronte a quell’unione che sembrava indissolubile. Carlo e Camilla si sposarono il 9 aprile 2005. Durante il discorso d’auguri la sovrana non pronunciò il nome della nuora e si limitò a dire: “Mio figlio ha al suo fianco la donna che ama”. Solo il 15 novembre 2018, per i 70 anni del principe di Galles, la regale madre abbandonò le sue riserve, dichiarando: “Durante i suoi 70 anni, Filippo e io abbiamo visto Carlo diventare un campione in fatto di arte, un grande leader caritatevole, un erede al trono rispettato e un padre meraviglioso. Più di tutto, sostenuto dalla moglie Camilla, è un uomo appassionato e creativo”. Camilla Shand è rimasta, almeno in parte, dietro le quinte, si è fatta apprezzare per il suo amore invincibile nei confronti di Carlo ma, a quanto pare, anche per il carattere allegro e accomodante. Sembra che perfino la regina Elisabetta abbia cambiato idea sul suo conto e non la consideri più un problema, bensì un’alleata. La duchessa di Cornovaglia sostiene più di 90 charity e a proposito del suo impegno umanitario l’ex addetto all’ufficio stampa della sovrana, Dickie Arbiter, ha dichiarato: “Camilla attraverso il suo lavoro è diventata una risorsa per la monarchia e, più in generale, per il Paese”.