La regina Elisabetta di nuovo vicina a Sarah Ferguson

Il quarto giorno delle gare di Ascot ha riservato una bella sorpresa: la regina Elisabetta e il ciclone Sarah Ferguson di nuovo vicine dopo tanto tempo

La regina Elisabetta di nuovo vicina a Sarah Ferguson

Nessuno si aspettava di vederle di nuovo insieme, una accanto all’altra. Invece è successo, come nelle migliori saghe familiari. Il quarto giorno delle gare di Ascot la regina Elisabetta e Sarah Ferguson erano una accanto all’altra, vicinissime dopo gli scandali e le accuse che le hanno travolte. Sarah Ferguson, detta “La Rossa” o “La Furia Rossa” si è presentata al cospetto di Sua Maestà e le ha fatto una riverenza definita da Vanity Fair “esuberante e originale”. Del resto Fergie La Rossa è così: amante della vita, spensierata ma anche con i piedi per terra quando le circostanze lo richiedono. La domanda, però, sorge spontanea nella testa dei fans della royal family: Sarah non era stata bandita dalla corte dopo lo scandalo del tradimento nei confronti del principe Andrea?

In effetti il principe di Edimburgo, sostengono i beninformati, l’aveva praticamente cacciata dalla famiglia, ma Fergie è tornata più frizzante che mai. Non è più una “altezza reale”, ma da 12 anni vive di nuovo al Royal Lodge di Windsor con l’ex marito, al braccio del quale si presenta in tutte le occasioni pubbliche. Non solo: la madre delle principesse Beatrice e Eugenie ha partecipato al matrimonio di Meghan e Harry e la regina Elisabetta l’ha invitata a trascorrere le vacanze nella residenza di Balmoral. La sovrana adora quel luogo e un suo invito non può che essere il simbolo di un rinnovato favore a corte. Fergie, dunque, è stata perdonata? I suoi errori sono davvero acqua passata insieme alle correnti del Tamigi?

Non è escluso che il tempo abbia curato le ferite e che Sarah Ferguson, ormai donna matura e consapevole, abbia riflettuto sugli errori e sui momenti felici vissuti con il principe Andrea. Forse il suo pensiero è andato anche alla migliore amica e confidente, Lady Diana. Gli ammiratori della royal family non possono fare a meno di chiedersi quale sarebbe stato il destino della ex moglie del principe Carlo. Sarebbe stata perdonata anche lei? Sarebbe tornata a Kensington Palace, magari con William e i nipoti, magari forte del suo costante impegno umanitario? Non lo sapremo mai. La Storia non si fa con i “se” o con i “ma”, eppure rimane un certo sapore amaro di rimpianto.

Commenti