Riki canta con Ana Mena e fa discutere: "Vestito come Leonardo DiCaprio"

Alla terza serata di Sanremo 2020, dedicata alle cover, Riki si è presentato sul palco del Teatro Ariston sfoggiando un look particolare, che a detta di molti ricorderebbe una mise storica di Leonardo DiCaprio

Riki canta con Ana Mena e fa discutere: "Vestito come Leonardo DiCaprio"

Da giorni fa parlare di sé il Festival di Sanremo, giunto alla sua settantesima edizione. Il rinnovato evento dedicato alla musica italiana e condotto, quest'anno, da Amadeus, ha segnato una media di share pari al 54,5%, alla sua terza puntata dedicata alle cover e trasmessa su Rai 1. E a far parlare dell'ultimo appuntamento tv in questione, non sono i soli dati Auditel. Ma anche i look degli artisti ammessi alla gara sanremese. Tra cui, l'ultimo sfoggiato da Riki sul palco del Teatro Ariston, che, a detta di molti telespettatori, ricorderebbe uno storico look dell'attore hollywoodiano Leonardo DiCaprio.

Il cantautore originario di Segrate (Lombardia, ndr) e classe 1992 aveva fatto già parlare di sé, a pochi giorni dal via al Festival, in quanto rischiava la squalifica dalla nota gara per via di un suo post condiviso in rete. Tra le sue Instagram story, aveva, cioé, condiviso con il web un frammento-audio della sua cover prevista a Sanremo 2020. Un gesto quest'ultimo, compiuto dal cantante in inottemperanza rispetto al nuovo regolamento del Festival- secondo cui "i concorrenti di Sanremo si obbligano a non eseguire, diffondere, utilizzare e/o sfruttare le canzoni partecipanti a Sanremo, in tutto o in parte, su qualsiasi mezzo di comunicazione elettronica". Ma dalla produzione del Festival era stata, alla fine, confermata la partecipazione dell'artista all'evento, in un comunicato divulgato attraverso l'Ansa.

E adesso, però, Riki deve fare i conti con i pareri del web, espressi nelle ultime ore.

C'è chi ritiene, tra gli utenti sui social- che lui abbia avuto problemi d'intonazione, che abbia cioé stonato, durante l'esecuzione della sua cover. E c'è anche chi sosterrebbe che si sia rivelato poco originale, nella sua ultima apparizione alla gara sanremese. Riki ha eseguito la cover -così come aveva anticipato ai follower, su Instagram- del brano L'edera di Nilla Pizzi. E la sua performance è avvenuta in collaborazione con la cantante spagnola e classe 1997, Ana Mena.

In occasione della terza serata di Sanremo 2020, Riki si è presentato sul palco con una camicia dalle maniche arrotolate e bretelle in bella vista e i capelli tirati all'indietro. Un look che ha diviso l'opinione del web e che è ritenuto da molti ispirato a quello che DiCaprio sfoggiò sul set del film Titanic, in qualità di interprete nel ruolo di Jack Dawson. “Jack, l’ho sempre saputo che il Titanic non è mai davvero affondato”, si legge, infatti, in un tweet ironico pubblicato da un utente. “Chissà perché Riki si è vestito da personaggio del Titanic, stasera”, ha, poi, scritto un altro telespettatore. E, sempre sul paragone fatto nelle ultime ore, sui social, tra l'ultimo look sanremese di Riki e la storica mise dell'attore hollywoodiano Leonardo DiCaprio, emerge un altro commento, ancora: "Quando lo ordini online, DiCaprio, quando ti arriva a casa, Riki".

Anche sul conto di Ana Mena, con cui Riki ha duettato nella puntata di Sanremo trasmessa il 6 febbraio, non sono mancati i commenti del web.

Riki e Ana Mena dividono l'opinione del web

Ana Mena, viene in queste ore accusata -non troppo velatamente dal web- di aver dimostrato mancanza di originalità, nella scelta del suo look presentato al terzo appuntamento di Sanremo 2020. L'artista spagnola ha presenziato all'evento ligure con una "pony-tail" (coda di cavallo, ndr), che secondo il web sarebbe ispirata all'iconica acconciatura della cantante statunitense Ariana Grande. "Pazzesca l’umiltà di Ariana Grande sul palco dell’Ariston, che duetta con Riki Marcuzzo, il conquistatore dell’America Latina", ha scritto con tono sarcastico qualcuno, in un tweet provocatorio destinato a Riki e alla Mena.

Ma oltre alle critiche, sul conto del duo sanremese si leggono, in rete, anche messaggi positivi. Come un commento scritto da un utente, proprio in difesa dei due giovani interpreti della cover di Nilla Pizzi: “Ma avete sempre da ridire su Riccardo? E l’altro giorno aveva i vestiti troppo larghi ed era troppo emozionato, oggi sembrava Jack del Titanic. Ma ce la fate? Ha reso moderna una canzone del ’58 ed ha emozionato. Bellissimo duetto”.

Commenti