Rocco Tanica: "Ecco come ho sconfitto la depressione"

Ecco la triste storia del pianista di Elio e le Storie Tese

Rocco Tanica: "Ecco come ho sconfitto la depressione"

“Accadde che ero spaventato, non mangiavo e non dormivo. Ronzava tutto. Il 23 aprile ho partecipato all’ultimo concerto”. Rocco Tanica racconta così al Fatto Quotidiano la grande crisi depressiva in cui era caduto dopo il Festival di Sanremo del 2013.

“I miei amici M e G – ha aggiunto Tanica - mi hanno salvato dagli abissi, quella ed altre sere. Mi sono presentato in un reparto di psichiatria. Sono scappato. Ho conosciuto ottimi medici, perduto e trovato persone. La mia famiglia, ivi compresi gli Elio e le Storie Tese, si è confermata una fortezza. Gli Elii mi hanno protetto e aspettato. Non so se, per dire, Bon Jovi avrebbe fatto lo stesso”.

Tanica racconta di essere rimasto a letto per alcuni mesi finché una mattina, a fine 2013, è riuscito rialzarsi. “Ora faccio quello che mi rende contento e trascuro il resto. Alle persone malate di depressione dico parlatene, lì comincia la cura”, ha spiegato il pianista del gruppo Elio e Storie Tese. A parte Elio con “XFactor”, anche lui non sembra amare la tv e dice:“Non farei il 90% della televisione che guardo ma guarderei almeno il 50% di quella che faccio. Non so cosa ho detto”.