"Concerto senza green pass". E scoppia la polemica su Ruggeri

Tamponi gratuiti all'ingresso del concerto per chi non ha il green pass vaccinale ma è bufera su Enrico Ruggeri. Che poi ha spiegato l'iniziativa

"Concerto senza green pass". E scoppia la polemica su Ruggeri

Dopo un post pubblicato sui social su Enrico Ruggeri si è abbattuta la bufera social. Non è certo la prima volta che il cantautore finisce nel tritacarne virtuale. Questa volta a scaldare i follower sono stati i temi dei vaccini e del Green pass. Temi che in questo particolare momento storico sono molto caldi e su cui è facile scatenare forti reazioni contrastanti. È, tuttavia raro che queste vengano scatenate in egual misura da entrambe le "fazioni". L'impresa è però riuscita al cantante dopo aver annunciato la possibilità di effettuare i tamponi gratuiti fuori dai cancelli prima di accedere ai suoi concerti.

"Una piccola grande vittoria: domani a Genova sarà possibile accedere al mio concerto anche senza Green pass: gli addetti della Croce bianca effettueranno tamponi gratuiti ai possessori del biglietto", ha scritto il cantautore rivendicando la paternità della proposta, da lui avanzata già un anno fa. Ruggeri, quindi, ha aggiunto: "Spero di creare un precedente. A domani". Immediata è partita l'onda lunga delle critiche, soprattutto da parte di chi ha fatto notare al cantautore che il Green pass si può ottenere anche con un tampone rapido negativo e ha una valenza di 48 ore. Tra chi ha mosso questa particolare rimostranza a Ruggeri c'è anche Selvaggia Lucarelli: "Un’altra vittoria per i favorevoli al green pass: Enrico Ruggeri -genio tra i geni- non ha capito che con tampone negativo entro le 48 ore hai di fatto il green pass (in questo caso pure a scrocco)".

Il cantante è dovuto intervenire in un secondo momento per spiegare quale fosse il senso del suo intervento, specificando che dal suo punto di vista "la vittoria è: vedo il concerto senza dover fare il vaccino e senza spendere soldi per il tampone". Ma se i provax puntano il dito contro Ruggeri perché, in realtà, con un tampone negativo si ha di diritto il Green pass temporaneo, i novax lo accusano di essersi "piegato alle regole demenziali".

Stanco dei continui attacchi, il cantautore ha poi sbottato: "Riuscire a beccarsi insulti da ambedue le fazioni solo per aver difeso diritti e cercato soluzioni. Forse fanno bene quelli che tacciono e non prendono mai una posizione, se non per correre in soccorso dei vincitori". Ma nonostante la spiegazione e lo sfogo finale di Enrico Ruggeri, non si placa l'onda delle polemiche nei suoi confronti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti