Sanremo 2020, Amadeus pensa a 10 vallette al suo fianco

La 70esima edizione della kermesse della musica più importante d'Italia vedrà un volto inedito calcare il palco del Teatro Ariston, quello di Amadeus. Il conduttore pare desideri attorniarsi non da una coppia di vallette ma, addirittura, da ben 10 super donne

Mancano meno di due mesi all'esordio della 70esima edizione del Festival di Sanremo 2020 e i rumor incalzano sempre più. Progressivamente l'impianto della kermesse più popolare d'Italia prende forma anche se ci sono ancora molte incognite da dirimere. Oltre alla lista dei cantanti in gara, manca un altro dato fondamentale, catalizzatore dell'attenzione del pubblico, soprattutto di quello maschile: quali saranno le vallette prescelte per Sanremo 2020? In queste settimane si sta disputando la diatriba concernente il toto nomi delle probabili candidate a rivestire tale ruolo considerato non più di contorno, ma negli anni sempre più definito e preponderante. Già da alcuni giorni il conduttore nonché direttore artistico della nuova edizione del Festival, il dinamico Amadeus, sta valuntando una rosa di nomi di donne provenienti da diversi ambiti del mondo dello spettacolo. Molti sono i nomi appetibili spuntati nei giorni scorsi, alcuni poi smentiti, altri ancora in lizza, altri appesi al filo del fato. Ma chi salirà al fianco di Amadeus sul palco prestigioso dell'Ariston?

Il toto nomi delle aspiranti vallette in lizza per Sanremo 2020

La contesa è aperta per le varie showgirl, conduttrici, attrici, modelle che vorrebbero calcare il prestigiossissimo palco del Teatro Ariston, il più floreale d'Italia. Un'occasione unica per la carriera e una vetrina eccezionale per le donne dello spettacolo in lizza. La 70esima edizione del Festival della canzone italiana potrebbe non essere presentato dalle classico duo di vallette, la bionda e la mora, la super bomba sexy e la simpatica, ecc. Dalle pagine dell'autorevole quotidiano de Il Corriere della Sera è pervienuta un'indiscrezione a proposito del Festval di Sanremo 2020. La notizia scoop informa che alla nota kermesse musicale sarà protagonista un poker eterogeneo di donne, di diversa estrazione e personalità. Il criterio è puntare su una cospicua presenza di donne per garantire la par condicio considerando, a parere del conduttore, l'elevato numero di cantanti di sesso maschile previsti nella competizione canora della prossima edizione.

Proprio Amadeus, alla sua prima esperienza al Festival, ha riferito ai microfoni del Corriere, che desidera circondarsi non da due, ma da ben dieci vallette. Anche se il conduttore ad oggi non ha ancora sciolto la riserva sui volti femminili che lo accompagneranno nella conduzione della importante kermesse italiana. Nell'intenzione del neo direttore artistico, dunque, si profila che lui sarà affiancato da due donne differenti per ogni serata del Festival, distribuite nelle cinque serate programmate, dal 4 all'8 febbraio prossimi, data di realizzazione del kermesse.

Chi sono le papabili in lizza nella contesa per assurgere al ruolo di valleta del Festival di Sanremo 2020? Il gossip impazza da settimane proponendo un vero toto vallete, profilando vari nomi di donne che potrebbero salire sull'ambito palco. Tra i nomi piu probabili e ricorrenti, su cui si può puntuare per la loro alta professionalità, affiorano quelli delle due ex conduttrici del Festival e volti storici Rai, Simona Ventura e Antonella Clerici. Ci sono buone probabilità di reclutare alla co-conduzione un'altra Rodriguez, dopo la sua omonima che ha già debuttato nel rinomato teatro in passato, ossia Georgina, compagna del fenomeno calcistico Cristano Ronaldo. Un'altra alternativa di scelta può ricadere sulla iberica Vanessa Incontrada, ultimamente alla conduzione di uno show targato Raiumo.

Amadeus da parte sua, in verità, ripone le sue speranze e le sue preghiere sull'incantevole figura di Monica Bellucci, icona di bellezza e di talento nel suo ruolo di attrice, da sempre nei sogni del conduttore. Alla proposta di ingaggio al Festival di Sanremo 2020, la bellisima attrice di adozione francese ha dichiarato: "Mi hanno fatto una proposta molto carina, ma bisogna vedere i tempi: ci sono gli impegni di lavoro e soprattutto le mie bambine". Sono, invece, in discesa le quotazioni di altre due donne intraprendenti, Diletta Leotta e Chiara Ferragni. Dopo le voci insistenti dei mesi scorsi, riguardanti una quasi certa partecipazione della presentatrice sportiva e della famosa influencer, adesso l'interesse per loro sembra in calo. L'imperversare delle polemiche intese a screditarle nonché l'intervento del Codacons che si è espresso contro l'eventualità della partecipazione della Ferragni, ha contribuito a spegnere i riflettori su di esse. Scartati anche altri nomi che circolavano nelle ultime settimane: da Lorella Boccia, la ballerina di Amici, a Giulia De Lellis, alla giornalista Emma D'Aquino, alla cantante salentina Emma Marrone, già co-conduttrice del Festval di Carlo Conti nel 2015, sino a Elisabetta Gregoraci.

Amadeus nel corso dell'intervista al Corriere della Sera ha spiegato il motivo della sua esigenza di avere dieci vallette al suo fianco. Il conduttore ha giustificato tale scelta per il fattore di garantire un pluralismo della femminilità e una perequazione tra le componenti dei due sessi all'interno del contesto della famosa kermesse. "La soluzione delle tante donne sul palco è anche un modo per bilanciare la probabile scarsa presenza di voci femminili in gara, non per volontà, ma per una questione di numeri: Amadeus ha infatti ricevuto 200 canzoni da valutare, ma la maggior parte sono arrivate da cantanti uomini", ha affermato Amadeus al giornale.

Nel convulso toto nomi attorno alle figure delle donne candidabili all'importante riuolo di co-conduttrice sul palco del Festival della canzone per antonomasia, tuttora, non è emerso alcun nome certo e ufficiale, ma soltanto indiscrezioni e voci di gossip. Del resto lo stesso conduttore, stufo di sentirsi affibbiare la paternità di nomi di personaggi femminili già date per sua scelta al ruolo di valletta di Sarnemo 2020, ha risposto ironicamente sui social: "Ma come, non lo so io e lo sanno gli altri? Incredibile. Solo supposizioni, sto vagliando, ho delle idee. Nulla è certo, ma è giusto così, ognuno può scrivere di Sanremo ciò che vuole, può fare qualsiasi nome". Quel che pare abbastanza plasubile è soltanto il numero della vallette che allieteranno le cinque serate canore: dieci donne che saranno sicuramente all'altezza del nuovo ruolo ed elegantissime.

Commenti

ROUTE66

Dom, 15/12/2019 - 14:27

TANTO PAGHIAMO NOI CON IL CANONE OBBLIGATORIO. E PERCHè NO IL CORPO DI BALLO DEI 2 FAMOSI LOCALI DI PARIGI,SU ABBONDIAMO

gianf54

Dom, 15/12/2019 - 15:15

Tanto pagano gli italiani....

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Dom, 15/12/2019 - 19:23

Però è un'ingiustizia, 10 vallette solo per lui e a noi niente.