Il successo del "corto animato" fra Sergio Leone e i Simpson

Funziona su Disney+ il "crossover" tra la famiglia "cartoon" e quella della mitologia eroica Marvel

Il successo del "corto animato" fra Sergio Leone e i Simpson

Loki, per il suo inguaribile comportamento pestifero, viene un'altra volta cacciato da Asgard e precipitato sulla terra. Spera di capitare a Londra, New York o addirittura Parigi, per fare la bella vita, e invece poverino - finisce a Springfield, precisamente nel giardino dei Simpson.

Da qualche giorno su Disney + è possibile imbattersi in un delizioso corto di animazione. È un crossover fra le avventure della famiglia più disfunzionale d'America, i gialli Simpson e quella, altrettanto problematica, della mitologia dell'universo Marvel, composta da Thor, Loki e dal loro potente padre, Odino. The Good, the Bart and the Loki omaggia nel titolo il capolavoro di Sergio Leone, Il buono, il brutto, il cattivo e in questo caso il ruolo del buono non può essere che affidato a Lisa, la perfettina di casa Simpson mentre Loki, che pare capitato nel luogo più sbagliato di tutti, è costretto ad affrontare i suoi avversari più difficili: gli abitanti di Springfield. Ha però dalla sua Bart, che si riconosce in questo fratello sempre in difetto, indisciplinato e ribelle.

Al Jean, uno degli showrunner storici dei Simpson, racconta di come è nata questa avventura che mischia due mondi popolari e amatissimi: «Abbiamo iniziato l'anno scorso con Guerre Stellari, facemmo un analogo crossover che ebbe grande successo, così quest'anno ci siamo detti: sta per uscire la serie su Loki (anche questa fruibile su Disney +, ndr) e allora perché non fare qualcosa di simile?».

Detto fatto, lo stesso Tom Hiddleston che da dieci anni è il volto del dio dell'inganno, ha aderito entusiasta al progetto e ha prestato la voce al Loki per il corto. «Che ne sai tu di un padre distante e abusivo e di un fratello biondo che fa tutto meglio di te?», chiede Loki a Bart. «Credo che tu sia capitato nella famiglia giusta!», risponde Bart che allude a papà Omer e alla sorella e lo accoglie in casa con entusiasmo. In fondo Loki è il fratello che non ha mai avuto, molto simile a lui. Anche papà Omer è felice, soprattutto dopo che Loki con un gesto gli raddoppia la bistecca nel piatto. Meno entusiasta è Lisa, da sempre ecologista: «L'ultima cosa di cui il mondo ha bisogno sono più bistecche».

The Good, the Bart and the Loki è pura freschezza, concentrata in sei minuti e 28 secondi. Un progetto nato quasi per gioco. «Abbiamo pensato: beh, il parallelo fra Bart e Loki è lampante - continua Al Jean - Bart è geloso di Lisa, della sua perfezione, esattamente come Loki è geloso di Thor e della sua perfezione. Buttato giù il copione, lo abbiamo mandato sia a Disney che a Marvel racconta Al Jean quest'ultima è stata molto attiva nel fare in modo che Tom Hiddleston collaborasse anche al nostro progetto».

Fan del mondo Marvel da più di cinquant'anni, Al Jean confessa di avere nella sua vastissima collezione il primo numero in cui Loki appare accanto a Thor in una striscia, «ho iniziato a collezionare fumetti Marvel nel 1966, avevo sei anni». Una circostanza che però non è bastata per intenerire i cuori dei produttori della miniserie dedicata al dio dell'inganno. «Non abbiamo avuto alcun accesso ad essa prima del suo debutto sulla piattaforma. Infatti le sequenze in cui ci ricolleghiamo alla serie, con il processo della Time Variance Authority che apre la prima puntata, sono state aggiunte dopo, quando il primo episodio era già in onda. Abbiamo girato quella scena in una sola settimana, volevamo assolutamente essere al passo con la serie. Non è stato facile, ma è stato molto divertente».

Dopo Guerre Stellari e Loki, quale sarà il prossimo mondo che i Simpson invaderanno? Il produttore non lo sa: «Non ne ho idea, quello che posso dire è che, in base alle esperienze precedenti, questo dei corti crossover è la parte del mio lavoro più divertente fatta in carriera».

The Good, The Bart and the Loki è ora in streaming su Disney+ insieme ai sei episodi della miniserie Loki.