Tragedia per Giovanni Allevi: trovata morta in casa la sorella

Gli inquirenti sono orientati verso l'ipotesi del gesto volontario per la morte di Maria Stella Allevi, sorella del celebre pianista

Tragedia per Giovanni Allevi: trovata morta in casa la sorella

Tragedia per Giovanni Allevi, pianista di fama internazionale che poche settimane fa ha annunciato lo stop ai concerti per dedicarsi alla cura di un mieloma multiplo. Maria Stella Allevi è stata trovata morta nella sua abitazione di Ascoli Piceno, dopo l'allarme lanciato da un familiare che, dopo aver a lungo tentato di mettersi in contatto con lei, si è recato presso la residenza. La scoperta è stata effettuata nella notte e ancora non si hanno certezze sulle cause del decesso, anche se gli inquirenti propendono per un gesto volontario.

Dalle prime informazioni non sarebbe emersa la presenza all'interno dell'abitazione di un biglietto che potesse spiegare le ragioni dell'eventuale decisione. Per le prossime ore, la procura di Ascoli Piceno ha disposto una ricognizione del cadavere della donna, per verificare la presenza di eventuali segni che possano fornire maggiori indicazioni sulle cause della morte. Maria Stella Allevi lavorava come insegnante e abitava da sola in un appartamento di Ascoli Piceno.

Nonostante la fama internazionale di suo fratello, la donna viveva un'esistenza riservata, divisa tra il lavoro e la sua casa. Giovanni Allevi ha sempre tenuto molto alla sua privacy e a quella della sua famiglia, tanto che si sa molto poco della su vita privata. Tra le poche informazioni rilasciate dal cantante in merito ai suoi affetti, si sa che la sua è una vera famiglia di artisti nel campo musicale: sua madre Fiorella, infatti, è una cantante lirica mentre il padre Nazareno è un clarinettista di successo. Sia Giovanni Allevi che sua sorella Maria Stella si sono diplomati al conservatorio ed entrambi hanno scelto di studiare pianoforte. Anche la donna, infatti, era un'apprezzata pianista che, chi l'ha conosciuta, definisce raffinata.

Maria Stella Allevi lavorava presso l'istituto tecnico agrario di Ascoli Piceno, dove è ricordata come un'insegnante attenta ed esigente. In un'intervista rilasciata a SkyTg24, Giovanni Allevi spiegò che i suoi genitori "non volevano assolutamente che toccassi il pianoforte, solo mia sorella poteva suonarlo". La donna, infatti, aveva iniziato a studiare prima di lui e in questo modo i genitori volevano proteggere il figlio "dai rischi che una vita fatta di musica comporta, e adesso lo capisco".

Commenti