Tutto su Sabrina Salerno, la mattatrice di Sanremo

Sabrina Salerno ha incantato la platea del Festival di Sanremo 2020, illuminando la seconda serata con la sua bravura e il suo incredibile fascino

Tutto su Sabrina Salerno, la mattatrice di Sanremo

Sabrina Salerno è una vera icona pop del Made in Italy, nota in tutto il mondo per la sua musica graffiante e per il suo indiscutibile fascino: amatissima sin dagli anni ottanta per le sue curve impossibili da non notare, è una donna forte, talentuosa e spontanea. Amadeus l'ha scelta per affiancarlo durante la seconda serata del Festival di Sanremo, in compagnia delle giornaliste Laura Chimenti ed Emma D’Aquino. L'artista e il conduttore si conoscono sin dai tempi di Deejay Television: un'amicizia molto forte che ha attraversato le decadi senza perdere di smalto.

Per questo Amadeus l'ha voluta al suo fianco consapevole della sua bravura e dell'innata simpatia: non a caso a lei è legato un divertente siparietto riguardante la scalinata principale del teatro Ariston. Durante il suo elegantissimo ingresso la cantante ha affrontato la discesa con grazia ma anche con scioltezza, fasciata in un lungo abito nero con profonda scollatura e spacco laterale. Ma quasi al termine della camminata, Sabrina ha chiesto l'intervento del conduttore per un presunto tacco incastrato nelle fessure della scalinata.

Solo a me poteva capitare...

Un post condiviso da SABRINA SALERNO OFFICIAL (@sabrinasalernofficial) in data:

Amadeus non ha perso tempo e, letteralmente ai suoi piedi, ha liberato il tacco dalla presa permettendo a Salerno di raggiungere il palco. Qualche simpatico imbarazzo ma la serata è proseguita senza problematiche, consentendo alla cantante di sfoggiare due look differenti in grado di sottolineare la sua fisicità tonica e decisamente allenata. Perfettamente a suo agio, l'artista ha commentato simpaticamente le foto riguardanti il suo esordio musicale e gli outfit anni ottanta, sexy e colorati.

Ma Sabrina non è la prima volta che frequenta il Festival di Sanremo: memorabile fu la sua partecipazione con Jo Squillo nel 1991 con il brano "Siamo Donne", ancora oggi molto amato. Evento che lei stessa ha celebrato via Instagram pubblicando una foto di quel periodo, seguita dalla clip della camminata lungo la scalinata.

Genovese DOC, Sabrina ha vissuto mille vite in una sola: cresciuta dai nonni, ha iniziato quasi subito a interessarsi al mondo dello spettacolo, prima con qualche concorso di bellezza e poi con la musica. Nonostante la sua incredibile bellezza, che non perde smalto neppure a quasi 52 anni, l'artista nel tempo ha mostrato di saper gestire con cura e rispetto la sua immagine. Non solo sensualità ma anche talento e consapevolezza della sua fisicità, che ha mostrato con libertà e rispetto attraverso gli anni.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti