Vasco Rossi e la stoccata a Claudio Baglioni: "Sanremo? Un bel conflitto d'interessi!"

In un'intervista concessa a La stampa, Vasco Rossi ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla direzione artistica del Festival di Sanremo assegnata a Claudio Baglioni, per poi lasciarsi andare al racconto di un retroscena sull'organizzazione di Sanremo 2020

Vasco Rossi e la stoccata a Claudio Baglioni: "Sanremo? Un bel conflitto d'interessi!"

Lo scorso 4 febbraio, su Rai 1, è stata trasmessa la prima puntata del Festival di Sanremo. E l'appuntamento tv in questione con il rinnovato Festival della Canzone italiana, condotto per la prima volta da Amadeus, ha visto protagonisti 12 dei 24 artisti Big ammessi alla gara musicale e 4 degli 8 Giovani artisti proposti dall'evento. Nelle ultime ore, fa parlare molto la direzione artistica del Festival, il cui testimone è passato da Claudio Baglioni (che è stato al timone del Festival negli anni 2018 e 2019, ndr) ad Amadeus. Quest'ultimo, stando ai dati di ascolto della prima serata dell'evento, ha battuto in termini di audience i record segnati dai suoi predecessori, Baglioni e il duo formato dai conduttori Carlo Conti e Maria De Filippi (al timone del Festival nel 2017, ndr). E, a far parlare della conduzione dell'evento ligure non sono solo i dati d'ascolto della prima serata di Sanremo 2020, che ha ottenuto il 52,2% di share, in quanto vista da 10.058.000 telespettatori. Ma anche delle nuove dichiarazioni, rilasciate da uno degli artisti più amati da pubblico e critica, nel panorama della musica italiana. Parliamo di Vasco Rossi.

Il rocker di Zocca e classe 1952 ha rivelato, cioé, di aver rifiutato la proposta ricevuta dalla produzione del Festival, di coprirne il ruolo di direttore artistico. E lo ha fatto in un'intervista esclusiva concessa a Marinella Venegoni, per uno speciale su Sanremo del giornale torinese La Stampa. In particolare, il Blasco ha fatto sapere di essere stato invitato dalla Rai a dirigere il Festival 2020, nell'estate del 2019. "Per un attimo ho pensato di fare come Baglioni- ha, così, esordito, lanciando non troppo velatamente un siluro all'ormai ex direttore artistico della kermesse ligure-, accettare di fare Sanremo, per consacrare me stesso e le mie canzoni. Farle cantare a tutti, ai superospiti, ma anche ai concorrenti. Un duetto qua, un duetto là... Sigla iniziale e finalmente sempre una mia canzone".

E la stoccata del rocker non è finita. Perché, poi, nell'ultimo intervento sembra infierire su Claudio Baglioni, alludendo sempre alla scelta maturata da quest'ultimo, di fare da timoniere di Sanremo: "Ho pensato che io non ho bisogno di tanta promozione. Però, un bel conflitto di interessi, non le pare?"!?.

Vasco Rossi e la critica lanciata sul Festival di Claudio Baglioni

Non è la prima volta che Vasco Rossi rilascia dei commenti critici sull'operato di Claudio Baglioni al Festival della Canzone italiana. Perché due anni fa, incalzato sul primo Festival del cantante capitolino e classe 1951, il rocker si dichiarò, non a caso, già basito.

In particolare, espresse il suo disappunto circa un'esibizione eseguita da Baglioni insieme ad un ospite sul palco del Teatro Ariston:"Poteva evitare di cantare le sue canzoni insieme a tutti gli ospiti. Non me l'aspettavo. Quando ho visto Gianna Nannini cantare insieme a lui, ho pensato: 'Ma stiamo scherzando?'". L'ultima sua apparizione al Festival risale a ben 15 anni fa, quando il Blasco -nel 2005- rispose affermativamente all'invito dell'allora direttore artistico, Paolo Bonolis, a prendere parte all'evento in qualità di ospite.

Commenti