Victoria Beckham in profondo rosso: licenzia autista, florist e pierre

Annus horribilis per il brand di moda di Posh Spice che ha registrato milioni di sterline di perdite e, mentre Victoria si è vista costretta a tagliare spese accessorie e dipendenti, non ha però rinunciato a un sontuoso Natale

Victoria Beckham in profondo rosso: licenzia autista, florist e pierre

Dopo aver detto addio alla musica, Victoria Beckham nel 2005 ha fondato il suo brand di moda cercando di imporsi con look minimal chic e avantgarde. Il risultato? Secondo quanto riportato da Metro UK: profondo rosso. Di anno in anno Posh Spice, che ha sempre sfilato a New York e mai a Londra, ha rischiato spesso la bancarotta, cercando di tamponare le perdite lanciando una sua linea di make up che però, nonostante tutti i suoi sforzi, fatica a decollare. Ogni anno si chiude in passivo e a coprire le perdite ci pensa spesso il marito David Beckham, che ha messo di tasca sua migliaia di sterline pur di non veder infrangersi il sogno da stilista della moglie. Ma, stando a Metro UK, adesso le cose si sarebbero messe così male per Victoria da costringere lei, icona di eleganza e del bel vivere, a licenziare in tronco il suo autista e il fiorista perché non se li può più permettere. Non a tempo pieno, almeno. Li chiamerà quando le serviranno, ma non può più annoverarli nel suo staff fisso.

Sfortunatamente per la 45enne il suo atelier a Hammersmith non sarà più così chic e vivace grazie alle composizioni del suo florist di fiducia, considerato un costo non necessario. Una fonte ha detto al Sun: "L'autista se n'è andato, ora la macchina la guida lei stessa e non ci sono più decorazioni floreali perché incidono troppo sul bilancio. Le sarte meno di così non le può pagare, come le stoffe, le modelle, la pubblicità su social, media, giornali… è un vero salasso, ma lei ha investito tutto quello che aveva in questo marchio e non si arrenderà senza combattere".

Stando al Sun, Victoria Beckham ha anche dovuto rinunciare al pierre e direttore delle pubbliche relazioni, mentre nelle comunicazioni fa tutto lei, cercando di ingegnarsi come meglio può e accettando i consigli dei suoi più cari amici nell’ambiente, come Marc Jacobs e Anna Wintour. Ma l'ex cantante finora ha perso 12,3 milioni di sterline alla fine del 2018 e 10,3 milioni l'anno precedente. Insomma, chiaramente la voragine si allarga, le banche premono e il marito, pur con tutto l’amore che ha verso di lei, non può gettare via i suoi risparmi e quanto guadagnato in una vita intera da calciatore, modello e imprenditore.

La compagnia di Victoria, in totale, ha subito perdite per 42 milioni di sterline negli ultimi 11 anni. Tuttavia, nonostante le innegabili difficoltà finanziarie, i Beckham sono comunque riusciti a regalarsi un Natale sontuoso. Non solo un adorabile cucciolo di nome Sage si è unito alla famiglia, ma sono anche andati nei Cotswolds a festeggiare. E non solo. Hanno affittato un paio di chef molto noti per cucinare la loro classica cena di Natale, mentre sui social facevano la figuraccia di fingere si starsela cucinandosela da soli.

David è stato accusato di far finta di cucinare il tacchino, mentre uno chef dietro di lui faceva tutto il lavoro. Sua moglie Victoria ha pubblicato, con la didascalia: "Cena di Natale con i Beckham", una clip sulle sue Storie di Instagram in cui si vede il marito che si accinge a tagliare a fette con grande entusiasmo un tacchino. Dietro di lui però si vede il secondo chef che lo guarda con l’aria di chi si chiede cosa mai David stia combinando, armeggiando così malamente con un coltello. I Beckham hanno cercato di negare, ma diversi insider vicini ai due chef hanno confermato ai tabloid la messinscena. L’ultimo scorcio del 2019 per i Beckham è davvero da dimenticare.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Autore

Commenti

Caricamento...