"Colpa della cultura fascista...". Ma il picchiatore è un fan di Fedez

Lo sfogo di Chiara Ferragni per la morte di Willy Monteiro ha avuto ampia eco ma l'influencer parla di una certa "cultura fascista" non comprovata e non della simpatia di uno degli aggressori verso suo marito Fedez

Chiara Ferragni ha fatto un passo avanti nella sua opera di iconificazione, andando oltre il concetto di influencer. Inserendosi a gamba tesa nella delicatissima vicenda della morte di Willy Monteiro, la bionda cremonese è stata quasi assunta al ruolo di maître à penser. Ovazione social per lei che ha condiviso un post in cui si parla di "Paese di merda" e in cui si punta il dito contro una presunta "cultura fascista", che, stando alle parole postate dalla Ferragni, avrebbe armato le braccia di quei quattro ragazzi violenti. Nessun accenno, però, alla simpatia di uno di quei ragazzi per Fedez, suo marito, che per le sue idee è quanto di più lontano ci possa essere dalla cultura di estrema destra.

Per Chiara Ferragni non ci sarebbero, quindi, attribuzioni a svariate possibili sub-culture. Non ci sarebbe un problema sociale e culturale alla base di quella immotivata e ingiustificabile violenza contro Willy Monteiro, ma la "cultura fascista" di un "Paese di merda". Lo stesso "Paese di merda". Come sempre più spesso accade i fatti di cronaca vengono politicizzati. È quello che è successo anche in questo caso, dove i quattro ragazzi sono stati associati a una "cultura fascista" senza che nessuno di loro abbia mai mostrato vicinanza attiva agli ambienti politici, tanto meno a quelli di destra. Uno di loro, per esempio, aveva alcuni like su Facebook a politici di sinistra.

Sempre sui social uno di quei ragazzi ha dimostrato di apprezzare e stimare Fedez, il marito della Ferragni. Il rapper ha sempre espresso il suo pensiero politico, lontano da qualunque estremismo di destra ma, anzi, tendente a sinistra. Uno dei due fratelli Bianchi, attualmente considerati come i principali responsabili della morte di Willy Monteiro, su Facebook ha il like alla pagina del rapper ma, soprattutto, lo scorso 26 luglio in vacanza a Palmarola si scatenava in barca sulle note di Bimbi per strada. La canzone è una delle ultime pubblicate dal rapper milanese, uno dei maggiori successi di questa estate e il ragazzo la apprezzava al punto da cantarla, ballarla, e pubblicarla nel suo profilo Instagram tra le storie. Da quei pochi elementi che si hanno a disposizione sembra che i riferimenti culturali dei picchiatori non sia certo il fascismo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

zena40

Ven, 11/09/2020 - 10:23

Chiara, mi permetto di darti un consiglio come ad una figlia. Quando tu sei nata (1987) il fascismo non c'era più perché i tuoi genitori ed i nonni avevano provveduto a cancellarlo. Quindi tu ne sai poco o niente. Il consiglio è: evita di entrare in queste dichiarazioni è molto più conveniente per te. Continua fare quello che sai fare.

Fjr

Ven, 11/09/2020 - 10:27

Siamo ben oltre la sub cultura perché perfino in certe sub culture c’è qualcosa di illuministico di innovativo,in questo caso è solo assenza di intelligenza mista a cattiveria

ruggerobarretti

Ven, 11/09/2020 - 12:56

zena40:"continua a fare quello che sai fare"...quindi che?????

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 11/09/2020 - 13:56

Come tirarsi la zappa sui piedi...

zena40

Ven, 11/09/2020 - 14:04

ruggerobarretti 12.56 penso il nulla .... sempre meglio di sparar sentenze su cose che non conosce

Capricorno29

Ven, 11/09/2020 - 14:07

quando si dice" HAI PERSO UN OCCASSIONE PER STARE ZITTA" calza a pennello.....stare zitti ogni tanto ti permette di fare una figura miglliore

Ritratto di 0071

0071

Ven, 11/09/2020 - 14:17

Zena40 hai fatto conti del tutto sbagliati ed un commento nonsense. Inoltre in Italia nessuno ha cancellato alcunché.

GioZ

Ven, 11/09/2020 - 14:32

Stavo per scrivere qualcosa, ma non vale la pena.

zena40

Ven, 11/09/2020 - 14:36

0071 14.17 - ti ricordo che è stata promulgata una costituzione con idee molto precise, di fatto il partito fascista non esiste più se non per minime unità. Se poi vogliamo tenerlo in piedi per questioni personali fate pure: Siamo di fronte ad una situazione surreale. In quanto al commento nonsense, ognuno la pensa come vuole (sempre per la costituzione)

ROUTE66

Ven, 11/09/2020 - 14:40

Vuoi vivere tranquillo? ogni tanto fai una dichiarazione contro i FASCISTI,se poi vuoi essere veramente osannato,un bel ATTACCO contro SALVINI e MELONi,(il BERLUSCA è un pò in disarmo). Fatto questo puoi fare ciò che ti pare (anche le cose più oscene) MA TRANQUILLO nessuno TI TOCCA

ruggerobarretti

Ven, 11/09/2020 - 14:54

zena40: siamo d'accordo sul nulla. Totale per inciso.

Bebele50

Ven, 11/09/2020 - 17:15

Con te il mondo non è migliore è solo più finto e surreale.

Zorro474

Ven, 11/09/2020 - 18:01

Ognuno nelle parole che pronuncia mette tutto di sé. Ecco il motivo della particolare definizione dell'Italia.

roberto010203

Ven, 11/09/2020 - 18:13

Dire che la colpa e' della cultura fascista vuol dire negare che ci sia un problema sociale e culturale? Nietzsche D'Annunzio Evola e tutto quell'armamentario teorico che esalta la sopraffazione del debole da parte del forte sono nel DNA del fascismo. O sbaglio, camerati?

Zorro474

Ven, 11/09/2020 - 18:13

Chiara che aspetti a compiere 50 anni? Già ti vedo PRESIDENTESSA della repubblica, di quella che hai così ben definito.

Calmapiatta

Sab, 12/09/2020 - 10:27

roberto010203 ma Lei mi viene a dire che gli aggressori leggono Nietzsche, D'Annunzio... o magari solo topolino? Ma li ha sentiti parlare? A mala pena riescono ad articolare parola. Andare in barca, idolatrare la bella vita, selfie tatuati e musica di Fedez in sottofondo. Ovvero la sub cultura di cui la sig. ra Ferragni è regina. Ma lei dove vive? E i camerati dove li vede? Ma per favore....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 12/09/2020 - 11:49

roberto010203 - tutto quell'armamentario teorico che esalta la sopraffazione del debole da parte del forte sono nel DNA del komunismo. O sbaglio, kompagno?