L'incredibile Evra: "Soldi finiti, Marotta non farmi arrabbiare"

L'ex terzino bianconero provoca i nerazzurri e chiede al dirigente di tornare: "L'Inter non è la Juve che vinci ogni anno..."

L'incredibile appello di Evra: "Non ci sono più soldi, Marotta non farmi arrabbiare"

"Ora anche Marotta deve tornare, non farmi arrabbiare, torna a casa che all’Inter non ci sono più soldi. All’Inter vinci e poi Conte va via, non è la Juve che vinci ogni anno: la Vecchia Signora non molla mai". Lo ha detto l'ex difensore della Juventus, Patrice Evra con un video su Instagram.

Un altro video show, l'ennesimo sul proprio account Instagram. Il protagonista è Patrice Evra, autore di un nuovo filmato, che è diventato subito virale sui social. Come noto l'ex terzino sinistro è rimasto molto legato ai colori bianconeri ed è tuttora un grande tifoso della Juventus. Così si rivolge al presidente Andrea Agnelli sottolineando il suo grande carattere:"Il suo obiettivo è vincere". A quel punto il francese però lancia anche un paio di stoccate all'Inter facendo riferimento a Beppe Marotta, fresco vincitore dello scudetto in nerazzurro, dopo anni di successi con la Juve. Ebbene sì con grande soddisfazione Evra ha rimarcato la scelta di richiamare in panchina Allegri, dopo una stagione di transizione, proprio per riprendere il filo interrotto di vittorie. Dopo il tecnico livornese sarebbe gradito anche un altro ritorno:"Ora anche Marotta deve tornare, non farmi arrabbiare, torna a casa che all'Inter non ci sono più soldi – ha sottolineato il francese – All’Inter vinci e poi Conte va via, non è la Juve che vinci ogni anno: la Vecchia Signora non molla mai".

Lo show prosegue e il francese si mette a cantare "Nel Blu dipinto di blu" come Modugno cambiando però la terminologia:"Gufare oh oh…". Il suo messaggio è diretto a tutti coloro i quali, hanno ‘gufato' la Juve affinché non raggiungesse l'obiettivo della qualificazione in Champions League."Ma ti rendi conto che il vostro mestiere è gufare la Vecchia Signora che alla fine non molla mai. Ma è normale che la gente rosica: tanti scudetti di fila, ma è normale che questa gente ha sofferto, dobbiamo capirli". Alla fine del filmato, anche un saluto al suo ex compagno di squadra, Andrea Pirlo, che ha lasciato la panchina bianconera proprio ad Allegri: "Approfitto per salutare Andrea che ha fatto un grande lavoro e ha raggiunto l’obiettivo di qualificarsi. Devi essere orgoglioso di quello che hai fatto. Anche se alla Juve però anche quando vinci rischi il posto".

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti