Balotelli, il solito "bad boy": segna e poi dà un pugno all'avversario

Oltre al gol segnato al Nantes, che non è bastato al Marsiglia per evitare la sconfitta per 1-2, Mario Balotelli ha fatto parlare di sé per il pugno rifilato a un avversario. L'arbitro lo ha solo ammonito. L'Equipe: "Andava espulso"

Balotelli, il solito "bad boy": segna e poi dà un pugno all'avversario

Prima Pablo, ora Carlos. Chi sono? Due giocatori di Bordeaux e Nantes accomunati dalla sfortuna: quella di avere ricevuto un colpo proibito da Mario Balotelli. L'attaccante del Marsiglia, dopo avere rotto il naso a Pablo durante il match con il Bordeaux dello scorso 5 aprile, nel corso della partita con il Nantes ha colpito il difensore avversario Diego Carlos con un pugno. Secondo la Gazzetta dello Sport il fattaccio sarebbe successo nei minuti finali della gara, poi persa 1-2 dal Marsiglia nonostante la rete di Supermario, la settima in 10 gare con la maglia dell'OM. Una media realizzativa di tutto rispetto rovinata, però, dall'ennesimo gesto violento. Nei minuti finali della gara, facendo un movimento per tentare lo smarcamento, Supermario ha alzato il pugno colpendo Carlos sul volto.

L'episodio non è sfuggito all'arbitro che, su indicazione del guardalinee, ha ammonito l'ex attaccante della Nazionale. Un provvedimento giudicato non sufficiente dal quotidiano transalpino L'Equipe che, nell'edizione di stamattina, parla di fatto "incomprensibile", trovando "abbastanza scandaloso" il non intervento del Var. Balotelli rimane "incorreggibile. non si sgancia quasi mai, non tenta di allargare le difese chiamando le aperture, né ad aprire spazi per i compagni, non corre e torna solo quando ha voglia. Quel che lo salva, è l'istinto del predatore del gol, senza però dare di più. Limitandosi così a un destino di bomber provvidenziale di squadre medie, non sufficiente però per quelle di alto livello".

Una bocciatura senza appello nonostante l'impatto positivo avuto da Balotelli in questa seconda metà di stagione. Infatti, dopo il fallimentare girone d'andata con la maglia del Nizza, con 0 gol in 11 presenze, l'ex centravanti di Inter e Milan si è riscattato con la maglia del Marsiglia grazie alle 7 reti messe a segno in 10 partite. Inoltre, appena un mese fa, Supermario era stato premiato come il miglior giocatore di marzo in Ligue 1. Riconoscimenti che però potrebbero non bastargli per prolungare la sua esperienza con il club francese. Supermario ha il contratto in scadenza il 30 giugno e potrebbe svincolarsi a parametro zero.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti