"Negro di m...". Il cestista reagisce con una gomitata e viene espulso

Brutto episodio di razzismo durante il match di basket tra il Sedriano e gli Aironi Pavia. Kader Kam ha poi cercato di rifilare una gomitata al suo avversario: espulso

Un altro episodio di razzismo ha macchiato un weekend di sport. Questa volta però non è avvenuto su un rettangolo verde di calcio, bensì su un campo di basket. Kader Kam, cestista della squadra degli Aironi Robbio, Pavia, è stato insultato ad un avversario della squadra di casa del Sedriano, in provincia di Milano. Il quintetto ospite dove gioca Kader, 31 anni di origine ivoriana ma residente a Vigevano dall'età di 15 anni, ha vinto sul campo per 78-75 con 26 punti realizzati proprio da Kam. Durante un normale contrasto di gioco, però, il cestita ivoriano si è sentito dire da un avversario: "negro di m...".

Kader non ci ha visto più dalla rabbia ed ha reagito accennando una gomitata al suo avversario. Kam è stato espulso e non ha voluto commentare l'accaduto. A farlo, però, ci ha pensato Giampietro Cislaghi, direttore sportivo degli Aironi Robbio: "Attendiamo fiduciosi quanto deciderà il giudice sportivo". Kam, fortunatamente per lui, ha diversi testimoni che hanno sentito questo insulto razzista con la Procura Federale che potrebbe anche decidere di aprire un'indagine per fare luce su quanto avvenuto. Il direttore sportivo dell'Ardens Sedriano, Paolo Garavaglia, è andato invece sulla difensiva: "I giocatori si sono strattonati: in tribuna non ho sentito nulla e neanche il nostro allenatore che era a bordo campo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.