Bis di Chaves: stacca tutti e si riprende la maglia rossa

Aveva lasciato per un giorno all'olandese Tom Dumoulin la maglia rossa di leader, ma ieri Esteban Chaves se l'è prontamente ripresa, grazie ad una bellissima vittoria ottenuta nella sesta tappa della Vuelta (Cordova-Sierra de Cazorla, lunga 200,3 km), bissando così il successo ottenuto nella seconda tappa. Alle spalle del 25 enne corridore colombiano, l'irlandese Daniel Martin e l'olandese Dumoulin. Quinto Valverde, settimo Froome, ottavo Quintana (Au nella generale è sempre 10° a 1'08"). Oggi settima tappa: Jódar-La Alpujarra 191,1 km con arrivo in salita molto duro, sulla Sierra Nevada, dopo essere passati per Granada.

Parliamo di Vuelta, ma un occhio va sempre al nostro Vincenzo Nibali, costretto a lasciare la corsa spagnola domenica scorsa in seguito a squalifica. Per questa ragione il siciliano non potrà tornare alle corse se non solo al termine della Vuelta come prevede il regolamento (all'articolo Uci 12.1.023): «Qualsiasi corridore squalificato durante una corsa a tappe non potrà partecipare ad alcuna altra corsa fino al termine della corsa nella quale gli è stata inflitta la sanzione», recita l'articolo.

Intanto Nibali domani volerà in Kazakhstan: è stato invitato dagli sponsor dell'Astana a partecipare ad una pedalata benefica e ne approfitterà per avere un confronto franco e chiarificatore con la dirigenza kazaka: il campione d'Italia chiede di poter lavorare tranquillo con il proprio gruppo di lavoro per poter programmare un grande 2016: quello del riscatto.

Diretta su Eurosport dalle ore 15.

Commenti