La voce sull'Inter dall'Inghilterra: "Via pure Lautaro"

Gli Spurs avrebbero trovato l'accordo con l'Inter per la cifra di 60 milioni di sterline. Il club nerazzurro e il procuratore di Lautaro smentiscono

La voce sull'Inter dall'Inghilterra: "Via pure Lautaro"

La clamorosa indiscrezione dall’Inghilterra: secondo il Sunday Times il Tottenham avrebbe raggiunto l’accordo con l’Inter per la cessione di Lautaro Martinez, sulla base di oltre 60 milioni di sterline (circa 71 milioni di euro) più bonus. L’attaccante argentino andrebbe così a rimpiazzare Harry Kane, obbiettivo di mercato del Manchester City.

Dopo Achraf Hakimi (il marocchino ha siglato la prima rete al debutto stagionale in campionato contro il Troyes) e Romelu Lukaku (nelle prossime ore si attende l'annuncio ufficiale del passaggio al Chelsea in cambio della cifra record di 115 milioni) esplode un'altra bomba di mercato che ha come protagonista l'altro bomber dell'Inter, Lautaro Martinez. Secondo il Sunday Times l'attaccante argentino giocherà l'anno prossimo con la maglia degli Spurs: l'accordo con l'Inter sarebbe già stato raggiunto sulla base di 60 milioni di sterline di base fissa – poco più di 70 milioni di euro – fino ad arrivare con i bonus a 76,8 milioni di sterline, ovvero i 90 milioni di euro che il club nerazzurro ha valutato Lautaro.

Se confermata, l'addio di Lautaro significherebbe la terza cessione pesante dei nerazzurri, che consentirebbe al club di incassare tra i 250 e i 270 milioni di euro. Una cifra mostruoso che assomiglia però ad un vero e proprio smantellamento della squadra, che solo a maggio aveva vinto lo scudetto prima dell'abbandono di Antonio Conte. Sempre secondo il Sunday Times, il Tottenham avrebbe superato la concorrenza fortissima dell'Atletico Madrid e dell'Arsenal, raggiungendo dunque un accordo di principio con l'Inter. Nel caso dell'attccante di Bahia Blanca, l'Inter era anche alle prese con una trattativa per il rinnovo del contratto, che scade nel 2023, finito poi in totale stallo.

Arriva la smentita

La notizia ovviamente ha gettato subito nello sconforto i supporters interisti, per i quali questi giorni di mercato stanno diventando un vero e proprio incubo. Tuttavia la dirigenza del club di Viale della Liberazione ha smentito l'indiscrezione giunta dall'Inghilterra, assicurando che il mercato in uscita è chiuso. A dare man forte a questa versione sono arrivate anche le dichiarazioni del procuratore di Lautaro, Alejandro Camano, riportate da FcInter1908: "L'offerta del Tottenham? Lautaro è un giocatore dell’Inter ed è felice in Italia. Il rinnovo? Lautaro è dell’Inter, non entrerà mai in conflitto con il club. Mai, questa è la realtà. Vuole restare in nerazzurro". Al momento i tifosi nerazzurri possono stare tranquilli, anche se come insegna il caso Lukaku, fino all'ultimo giorno di mercato mai dire mai.

Il punto sull'attacco nerazzurro

L'Inter vive giornate sempre più frenetiche in chiave mercato. Arriveranno due attaccanti per rinforzare il reparto offensivo, sguarnito dall'addio di Big Rom. Al momento Edin Dzeko è il più vicino a vestire la maglia nerazzurra. Secondo quanto riferisce SkySport, infatti, l'attaccante bosniaco avrebbe dato il suo assenso al trasferimento a Milano, l'accordo è per un biennale a 5 milioni all'anno. Già ieri c'è stato il primo contatto tra i nerazzurri e la Roma. Intanto i giallorossi lavorano per trovare il sostituto dell'ex City.

Il piano dell'Inter non si ferma solo a Dzeko, l'altro nome caldo è quello di Duvan Zapata. Serve però l'incastro giusto con l'arrivo di una punta agli ordini di Gasperini. Sono ore decisive perché l'Atalanta punta con decisione Tammy Abraham del Chelsea. Restano sullo sfondo Scamacca del Sassuolo che piace anche all'Eintracht Francoforte e Correa della Lazio per il quale il presidente Lotito continua a sparare alto, mentre sembra privo di fondamento l'interesse per Anthony Martial del Manchester United.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Commenti