Caso Suarez, indagine interrotta a tempo indeterminato per fuga di notizie

Caso Suarez in sospeso: il procuratore capo Raffaele Cantone ha motivato che tale decisione è stata presa per le ripetute e continue violazioni del segreto istruttorio

Caso Suarez, indagine interrotta a tempo indeterminato per fuga di notizie

Di Luis Suarez e del suo esame "farsa" per ottenere la cittadinanza italiana se ne sta parlando molto in questi giorni sia per la portata del personaggio che per il "coinvolgimento" indiretto della Juventus. L'eccessiva fuga di notizie di questi giorni, però, ha costretto la Procura di Perugia di bloccare ad oggi e a tempo indeterminato tutte le attività di indagine relative a questa intricata vicenda.

Il procuratore capo Raffaele Cantone ha motivato che tale decisione è stata presa per le ripetute e continue violazioni del segreto istruttorio. Secondo quanto riporta La Repubblica, il magistrato, che oggi non era a Perugia, ha già deciso l'apertura di un fascicolo per accertare eventuali responsabilità e ha anche rilasciato alcune stringate ma significative dichiarazioni: "Sono indignato per quanto successo finora, compreso l'assembramento dei mezzi d'informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più".

Parla il legale della Juventus

In questi giorni sono stati fatti diversi nomi in ambito Juventus: dal braccio destro di Paratici Cherubini che ha avviato i contatti con l'Università di Perugia per far sostenere l'esame al Pistolero fino ad arrivare al dg bianconero Fabio Paratici nominato nelle varie intercettazioni di questi giorni. Non solo, anche perché il legale della Juventus Maria Turco è stata tirata in ballo in questa storia e una volta appresa la fuga di notizie su questa storia ha affidato ad una nota la sua personale difesa.

Questa mattina, inoltre, lo storico avvocato Luigi Chiappero, per cui lavora proprio Maria Turco, si è recato a Perugia in mattina nella procura umbra per incontrare i pm che stanno indagando su questa faccenda che si sta evolvendo di giorno in giorno. La Turco è l'avvocato che ha materialmente seguito la pratica con il direttore generale dell'università Olivieri, che è invece indagato. C'è da ricordare e da sottolineare come né la Juventus né i suoi tesserati, né la legale siano sul registro degli indagati.

"Abbiamo ribadito la trasparenza del nostro operato professionale e contribuito in maniera positiva alla ricostruzione dei fatti in un incontri positivo e costruttivo. La Juve è estranea ai fatti? "Ovviamente", queste le parole dell'avvocato Chiappero rilasciate al termine dell'incontro con i pm. Il legale bianconero ha poi voluto ringraziare i magistrati per averli convocati in tempi molto brevi e consentito loro di fornire la propria versione dei fatti.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Autore

Commenti

Caricamento...