Champions League, l'Atalanta schianta 4-1 il Valencia: quarti di finale ipotecati

La doppietta di Hateboer e le reti di Ilicic e Freuler hanno permesso all'Atalanta di vincere per 4-1 contro il Valencia negli ottavi di finale di Champions. Ritorno l'11 marzo nell'inferno del Mestalla

L'Atalanta di Gian Piero Gasperini compie un vero e proprio capolavoro nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, schianta per 4-1 il Valencia di Celades e si mette in una posizione di forza in vista del ritorno in programma al Mestalla l'11 marzo. I gol della vittoria nerazzurra portano la firma di Hateboer che ha siglato il primo e il quarto gol, Josip Ilicic e Remo Freuler. Di Cheryshev la rete della bandiera degli spagnoli che dà un po' di speranza in vista del ritorno dato che gli spagnoli vincendo per 3-0 staccherebbero loro il pass per i quarti di finale di Champions League. L'Atalanta si conferma una grande realtà e una macchina da gol davvero incredibile: i quasi 45.000 spettatori di San Siro hanno potuto ammirare una grande squadra che è ormai diventata una certezza sia in Italia che in Europa. Continuare a sognare per i tifosi bergamaschi non è affatto un'utopia anche se nulla è ancora scritto dato che nella sfida di ritorno gli spagnoli venderanno cara la pelle nell'inferno del Mestalla e con Celades che sicuramente recupererà qualche infortunato. Oggi, però, è l'Atalanta a fare festa per una vittoria rotonda, roboante e assolutamente meritata.

La cronaca

L'Atalanta parte subito aggressiva con Gomez che al 5' si rende pericoloso e con il portiere Domenech che compie un miracolo all'8' sul tentativo ravvicinato di Pasalic, ben innescato da Ilicic. La Dea passa in vantaggio al 16' con Hateboer che si inserisce bene sul tracciante proveniente da sinistra dal capitano Gomez e buca Domenech. Gosens sfiora il raddoppio al 23' e al 30' gli spagnoli colpiscono il palo con Ferran Torres. Minuto 35' Guedes ha un'ottima chance per segnare il pareggio ma il suo mancino potente verso il centro dell'area di rigore non trova la deviazione di nessuno dei giocatori ospiti. Al 42' ci pensa Ilicic a portare il risultato sul 2-0 con una staffilata di destro che si infila sotto l'incrocio.

Nella ripresa l'Atalanta sfiora il tris al 50' ma il terzo gol arriva puntualmente al 57' con Freuler che fa tutto bene e stampa un destro che lascia ancora di sale Domenech. Al 61' Maxi Gomez si mangia il gol della bandiera e un minuto dopo arriva in contropiede il quarto gol dell'Atalanta ancora con Hateboer che si invola verso la porta e con un diagonale di destro fa secco il numero uno del Valencia. Al 65' entra Cheryshev e cambia la partita con un bel mancino che si va ad insaccare alle spalle di Gollini. Il numero uno nerazzurro salva ancora la Dea al 72' sul russo Cheryshev letteralmente scatenato. Il Valencia chiede rigore al 75' per un fallo di mano di Caldara che però non c'è

Il tabellino

Atalanta: Gollini, Toloi, Palomino, Caldara (75' Zapata), Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens, Pasalic (92' Tameze), Ilicic, Gomez (81' Malinovskyi)

Valencia: Domenech; Wass, Diakhaby, Mangala, Gayà; Ferran Torres, Dani Parejo, Kondogbia, Carlos Soler; Maxi Gomez (73' Gameiro), Gonçalo Guedes (65' Cheryshev)

Reti: 16' e 62' Hateboer (A), 42' Ilicic (A), 56' Freuler (A), 66' Cheryshev (V)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.