Il clamoroso assalto dell'Inter: a Milano arriva Inzaghi

Marotta avrebbe convinto Simone Inzaghi e il suo entourage a non firmare il rinnovo di contratto con la Lazio per legarsi all'Inter per il dopo Conte

Il clamoroso assalto dell'Inter: a Milano arriva Inzaghi

Ribaltone in casa Inter: dopo l'addio repentino di Antonio Conte è bagarre su chi sarà il prossimo allenatore nerazzurro. Simone Inzaghi sembrava ormai essersi convinto a firmare il rinnovo triennale con la Lazio fino al 30 giugno del 2024 ma Beppe Marotta sarebbe riuscito a convincerlo a ripensarci per firmare con l'Inter. Secondo quanto riporta Sportmediaset, infatti, l'offerta del club nerazzurro è dcisamente superiore a quella biancoceleste: 4 milioni più bonus offerti da Suning, 2,2 milioni di euro più bonus offerti da Lotito: praticamente il doppio. Nella giornata di ieri Tullio Tinti era in sede all'Inter ufficialmente per discutere dei rinnovi di Alessandro Bastoni e Andrea Ranocchia ma sicuramente si sarà parlato anche del tema Inzaghi.

La Lazio lo "libera"

"Rispettiamo il ripensamento di un allenatore. Rispettiamo il ripensamento di un allenatore e, prima, di un giocatore che per lunghi anni ha legato il suo nome alla famiglia della Lazio e ai tanti successi biancoceleste", questo il post con cui la Lazio ha congedato il suo ormai ex allenatore che negli ultimi anni ha ottenuto ottimi risultati con tre titoli messi in bacheca e con la qualificazione alla Champions League raggiunta dopo 20 anni di assenza da parte del club di Lotito.

Poche alternative

Sul taccuino della dirigenza nerazzurra erano pochi i nomi su cui puntare con Massimiliano Allegri, prima scelta, tornato alla Juventus dopo due anni da disoccupato e con le alternative Paulo Fonseca, Sergio Conceincao, Dejan Stankovic e Sinisa Mihajlovic ritenuti, forse, nomi poco appetibili dalla piazza. In questo calderone ci è finito pure Maurizio Sarri che al momento resta alla finestra desideroso di rientare in pista dopo un anno in panchina.

Simone Inzaghi è un profilo che piace, costa relativamente poco e non avrebbe pretese sul mercato dato che già così la rosa dell'Inter campione d'Italia è ampiamente competiva. Il 46enne piacentino, inoltre, ha dimostrato di saper valorizzare diversi calciatori e di riuscire sempre a tirare fuori il meglio dai suoi giocatori e particolare non da poco arriverebbe in una rosa già rodata e che gioca con il suo modulo prediletto: il 3-5-2.

Inzaghi jr, dunque, sembra aver sbaragliato la concorrenza ma ora si attende solo l'ufficialità a sancire l'affare. "Sono 16 mesi che aspetto un rinnovo di contratto, sono molto legato alla Lazio", queste le parole di Simone al termine della stagione. Lotito ha fatto la sua mossa, tardiva, con l'Inter che si è gettata a capofitto convinta di poterlo far desistere dal firmare il rinnovo di contratto con i biancocelesti per provare la nuova avventura con i campioni d'Italia in carica che subiranno sì un ridimensionamento parziale della rosa, tutto ancora da verificare, ma che sarà pur sempre la squadra da battere nella stagione 2021-2022

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti